Dolore cervicale

Specializzazione di Ortopedia e Traumatologia

Che cos’è il dolore cervicale?

La regione cervicale è la parte più alta della colonna vertebrale ed è costituita da un gruppo di sette vertebre, che corrispondono alle vertebre più piccole della spina dorsale. Le vertebre cervicali si trovano tra la testa e la colonna vertebrale toracica. Va notato che la testa è una parte molto pesante, mentre la colonna vertebrale toracica è una parte che non possiede praticamente alcuna mobilità. La regione cervicale è responsabile del movimento e del posizionamento della testa in modo tale da favorire lo svolgimento di diverse funzioni, tra cui lavorare, guidare, leggere, ecc. La colonna vertebrale è uno delle parti più mobili del corpo. Si stima infatti che ogni ora vengano eseguiti circa seicento movimenti, un fatto che, sommato al lavoro, all’aspettativa di vita e all’invecchiamento, è all’origine dei problemi di carattere degenerativo nonché del dolore cervicale.

Esistono tre patologie cervicali: la cervicalgia, la brachialgia e la cervicobrachialgia.

  • Cervicalgia: dolore cervicale causato da cambiamenti degenerativi nella regione cervicale. Consiste nel logoramento del disco, nonché in alterazioni della stabilità cervicale
  • Brachialgia: dolore al braccio che si diffonde in funzione della rete nervosa
  • Cervicobrachialgia: la somma del dolore al braccio e alla colonna cervicale

Prognosi del dolore cervicale

Il dolore al collo, o dolore cervicale, è una patologia che peggiora e influenza direttamente la qualità della vita di chi ne soffre, in quanto impedisce lo svolgimento della normale vita quotidiana. Una volta identificato e diagnosticato il problema, inizia il trattamento, che mira a migliorare la qualità della vita del paziente riducendone il dolore.

Sintomi del dolore cervicale

Una patologia degenerativa della colonna cervicale può causare dolori localizzati nel collo, così come anche un dolore che si irradia a una o entrambe le braccia. Può inoltre causare compressioni più o meno gravi al midollo spinale. Uno dei sintomi più comuni di tale problema è la cefalea, ovvero il mal di testa. Un altro dei problemi principali è la continua sensazione di vertigini quando si cambia di posizione, che può essere accompagnata da nausea.

Diagnosi per il dolore cervicale

Una volta visitato il paziente, lo specialista eseguirà un esame obiettivo del paziente e, allo stesso tempo, porrà domande sull’origine del dolore, sulla frequenza con cui si verifica e sulla sua collocazione all’interno della scala del dolore. Alcuni degli esami da effettuare sono:

Se il dolore è causato da spasmi o dalla compressione di un nervo, lo specialista può somministrare un analgesico o un miorilassante.

Quali sono le cause del dolore cervicale?

Le cause del dolore cervicale di solito sono da ricercarsi nelle attività quotidiane che le persone svolgono nel corso della vita di tutti i giorni. Un’altra delle cause comuni è la distensione muscolare.

Alcune attività quotidiane che possono causare il dolore cervicale sono:

  • Stare chini su una scrivania per ore
  • Cattiva postura
  • Dormire in una postura sbagliata
  • Girare il collo bruscamente mentre si pratica sport
  • Sollevare oggetti troppo rapidamente o con una cattiva postura

Una caduta o un incidente può causare lesioni cervicali gravi, tra cui fratture delle vertebre, colpi di frusta cervicali, paralisi, ecc. Esistono anche altre cause che possono essere generate da altri problemi:

Si può prevenire?

Il modo migliore per prevenire l’insorgenza del dolore cervicale è quello di evitare i fattori di rischio, come lo svolgimento di attività quotidiane che possono danneggiare la colonna cervicale. Pertanto, evitare le cattive posture sembra essere fondamentale per evitare il problema del dolore cervicale.

Trattamenti per il dolore cervicale

Esistono due opzioni per affrontare il problema del dolore cervicale: il trattamento conservativo e un trattamento più aggressivo, come il trattamento chirurgico.  In primo luogo, il trattamento conservativo cercherà di controllare il disagio cervicale, dando la priorità al rilassamento muscolare e migliorando la mobilità cervicale.  Il trattamento consiste principalmente nell’applicazione di tecniche fisioterapiche, come per esempio i massaggi nella zona del collo abbinati a terapie locali che applicano calore all’area.  Un’altra opzione è quella di fare docce con acqua a pressione ad alta temperatura, ogni giorno per un quarto d’ora, applicando il getto direttamente sul collo e sulle spalle per almeno un quarto d’ora. Successivamente, vanno eseguiti movimenti di flesso-estensione del collo per altri dieci o quindici minuti. Allo stesso tempo, si raccomanda di mantenere una buona postura eretta e di evitare il sollevamento di pesi. L’applicazione di calore secco a livello locale, per esempio con un cuscino termico, può aiutare a controllare il dolore. Vi è poi il trattamento più aggressivo, che richiede un intervento chirurgico. Tuttavia, il numero di pazienti che devono ricorrere all’intervento chirurgico è limitato. La chirurgia viene utilizzata per ridurre il livello di pressione sui nervi e sul midollo spinale quando il dolore è causato da un’ernia al disco o da un restringimento osseo nel canale vertebrale. In caso di trauma l’intervento chirurgico può anche essere utilizzato per stabilizzare la colonna vertebrale e prevenire una possibile paralisi.

A quale specialista rivolgersi?

Esistono diversi specialisti in grado di trattare i problemi correlati al dolore cervicale. In primo luogo, per la diagnosi e per il primo trattamento della condizione, il reumatologo o il traumatologo sarà responsabile della diagnosi del problema. Successivamente, al momento di trattare il problema, esistono diversi specialisti in grado di prendersi cura della condizione, come per esempio lo specialista dell’unità di terapia del dolore, nonché gli specialisti in osteopatia o fisioterapia.

Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies