Artrite reumatoide

Specializzazione di Reumatologia

Che cos’è l’artrite reumatoide?

L’artrite reumatoide è una malattia cronica e degenerativa che provoca infiammazione alle articolazioni. Le aree più colpite da questo tipo di reumatismo sono i polsi, le dita delle mani e dei piedi, i gomiti, le spalle, le anche, le ginocchia e le caviglie. L’infiammazione dell’articolazione provoca dolore, deformità e difficoltà nei movimenti, dato che la cartilagine si usura e le ossa che separa sfregano tra loro. La causa di questa malattia è sconosciuta, e a oggi non esiste una cura. Il danno prodotto su ossa e cartilagini è irreparabile, per questo il trattamento di questa patologia mira ad alleviare il dolore e la disabilità del paziente, oltre a evitare che si produca un danno permanente alle articolazioni colpite.

Sintomi dell’artrite reumatoide

L’artrite reumatoide colpisce in egual modo le articolazioni di entrambe le parti del corpo, ossia il dolore può essere identico nella stessa articolazione. Le dita delle mani, i polsi, le ginocchia, i piedi, i gomiti, le caviglie, le anche e le spalle sono le aree che vengono colpite di più e con maggiore frequenza. La malattia inizia lentamente, e i primi sintomi sono lieve dolore articolare, rigidità (la mattina, con una durata superiore all’ora) e affaticamento. È possibile che si sentano le articolazioni calde, deboli o sensibili e rigide quando non le si utilizza per del tempo; a volte sono infiammate. Con il passare del tempo, è possibile che le articolazioni perdano il proprio range di movimento e si deformino.

Tra gli altri sintomi si sottolineano:

Diagnosi per l’artrite reumatoide

Non esiste nessun tipo di esame in grado di stabilire con una certezza del 100% se il paziente è affetto da artrite reumatoide. Anzi, al termine degli esami medici alcune persone hanno risultati normali, anche se la maggior parte dei pazienti affetti da artrite reumatoide presenta risultati anomali in alcuni esami.

Esistono due esami di laboratorio fondamentali che spesso risultano positivi e aiutano la maggior parte delle persone a trovare il trattamento giusto:

  • Fattore reumatoide
  • Anticorpi anti peptide ciclico citrullinato

Esistono anche altri tipi di esami, come:

  • Analisi del sangue
  • Proteina C-reattiva
  • Velocità di eritrosedimentazione
  • Radiografie delle articolazioni
  • Analisi dei liquidi

Quali sono le cause dell’artrite reumatoide?

Le cause sono a oggi sconosciute. Si tratta di un disturbo autoimmune nella cui origine intervengono:

  • Fattori genetici: chi ha precedenti familiari ha una maggiore probabilità di sviluppare la malattia;
  • Fattori non genetici: infezioni, ormoni femminili, tabagismo, stress, obesità e stile di alimentazione.

Si può prevenire?

A oggi non esiste una prevenzione specifica; sono tuttavia noti alcuni fattori di rischio, come il tabagismo e le infezioni croniche alle gengive, che possono aggravare l’artrite reumatoide: pertanto è importante evitare il tabacco e mantenere in buona salute denti e gengive. Un trattamento corretto e personalizzato può facilitare la prevenzione di danni articolari.

Trattamenti per l’artrite reumatoide

In molti casi questa malattia richiede un trattamento lungo che può includere farmaci di vario tipo:

  • Antireumatici
  • Antiinfiammatori
  • Antimalarici
  • Corticosteroidi
  • Agenti biologici

Fisioterapia:

  • Tecniche di trattamento conservativo dell’articolazione
  • Trattamenti con caldo e freddo
  • Tutori o dispositivi ortopedici per dare sostegno alle articolazioni e allinearle

A quale specialista rivolgersi?

Il reumatologo è lo specialista che tratta l’artrite reumatoide.

Video collegati a Artrite reumatoide


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies