Amnesia

Che cosa è l'amnesia?

L'amnesia è una patologia caratterizzata dalla perdita di memoria. Questo disordine può originare da diverse cause. Una persona che soffre di questo disturbo non può memorizzare né recuperare informazioni che aveva in precedenza. L'amnesia può essere temporanea (amnesia transitoria) o permanente.

A seconda dei sintomi, può essere di due tipologie: anterograda, se provoca difficoltà a memorizzare nuovi dati, o retrograda, caratterizzata dalla dimenticanza dei ricordi. Dall'altra parte vi sono le paramnesie, ovvero errori nel riconoscimento dei ricordi, come la reminiscenza, il cosiddetto "deja vú" o la criptomnesia.

amnesia

Quali sono i sintomi?

Il sintomo principale dell'amnesia è la perdita dell'accesso ai ricordi.

Quando la perdita è più grave ed estesa può portare ad un deterioramento delle relazioni interpersonali e della situazione lavorativa, oltre che a comportamenti antisociali, in particolare per alleviare la pressione sociale che si avverte quando si realizza di non essere in grado di relazionarsi nella società.

Cause dell'amnesia o perché si verifica

Le cause possono essere:

  • organiche, come un danno nella zona cerebrale, malattie, traumatismi o abuso di determinati farmaci;
  • funzionali, cioè fattori psicologici che si innescano come meccanismo di difesa.

Si può prevenire?

L'amnesia può essere prevenuta in alcuni casi esercitando il cervello e facendolo lavorare.

È perciò importante mantenere la mente occupata, relazionarsi con altre persone, dormire otto ore al giorno, evitare situazioni stressanti e condurre una vita sana, senza eccessi di alimenti o alcol e fare dell'esercizio fisico moderato.

Qual è il trattamento?

Nella maggior parte dei casi l'amnesia si risolve senza trattamento. Tuttavia, se è presente un disturbo fisico o mentale all'origine, possibilmente è questo che va trattato. La psicoterapia può essere efficace in alcuni pazienti, mentre l'ipnosi è un metodo per ricordare alcuni episodi dimenticati. Il supporto familiare è molto importante per aiutare il paziente a migliorare.

Lavorare con un terapeuta occupazionale aiuta ad acquisire metodologie per sostituire i ricordi smarriti o per acquisire nuove informazioni.

08-08-2023
Top Doctors

Amnesia

Dott.ssa Micaela Robotti - Neurologia

Creato il: 13-11-2012

Editato il: 08-08-2023

Editor: Antonietta Rizzotti

Che cosa è l'amnesia?

L'amnesia è una patologia caratterizzata dalla perdita di memoria. Questo disordine può originare da diverse cause. Una persona che soffre di questo disturbo non può memorizzare né recuperare informazioni che aveva in precedenza. L'amnesia può essere temporanea (amnesia transitoria) o permanente.

A seconda dei sintomi, può essere di due tipologie: anterograda, se provoca difficoltà a memorizzare nuovi dati, o retrograda, caratterizzata dalla dimenticanza dei ricordi. Dall'altra parte vi sono le paramnesie, ovvero errori nel riconoscimento dei ricordi, come la reminiscenza, il cosiddetto "deja vú" o la criptomnesia.

amnesia

Quali sono i sintomi?

Il sintomo principale dell'amnesia è la perdita dell'accesso ai ricordi.

Quando la perdita è più grave ed estesa può portare ad un deterioramento delle relazioni interpersonali e della situazione lavorativa, oltre che a comportamenti antisociali, in particolare per alleviare la pressione sociale che si avverte quando si realizza di non essere in grado di relazionarsi nella società.

Cause dell'amnesia o perché si verifica

Le cause possono essere:

  • organiche, come un danno nella zona cerebrale, malattie, traumatismi o abuso di determinati farmaci;
  • funzionali, cioè fattori psicologici che si innescano come meccanismo di difesa.

Si può prevenire?

L'amnesia può essere prevenuta in alcuni casi esercitando il cervello e facendolo lavorare.

È perciò importante mantenere la mente occupata, relazionarsi con altre persone, dormire otto ore al giorno, evitare situazioni stressanti e condurre una vita sana, senza eccessi di alimenti o alcol e fare dell'esercizio fisico moderato.

Qual è il trattamento?

Nella maggior parte dei casi l'amnesia si risolve senza trattamento. Tuttavia, se è presente un disturbo fisico o mentale all'origine, possibilmente è questo che va trattato. La psicoterapia può essere efficace in alcuni pazienti, mentre l'ipnosi è un metodo per ricordare alcuni episodi dimenticati. Il supporto familiare è molto importante per aiutare il paziente a migliorare.

Lavorare con un terapeuta occupazionale aiuta ad acquisire metodologie per sostituire i ricordi smarriti o per acquisire nuove informazioni.

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.