Angioplastica

Specializzazione di Cardiochirurgia

Che cos’è l’angioplastica?

L’angioplastica è una procedura che viene usata nel campo della cardiologia per dilatare le arterie che portano il sangue al cuore. Con il passare del tempo i grassi tendono ad accumularsi nei vasi sanguigni, causando la formazione di placche che provocano un indurimento e restringimento delle arterie. L’intervento di angioplastica permette quindi di ripristinare la circolazione diretta verso il cuore nel caso in cui le arterie si siano ristrette o bloccate per una coronaropatia.

Perché si esegue?

L’angioplastica può essere usata per:

  • Limitare i sintomi della coronaropatia (angina e problemi respiratori)
  • Limitare i danni al muscolo cardiaco provocati da un infarto
  • Aumentare la speranza di vita di pazienti con problemi cardiaci.

In cosa consiste?

L’intervento di angioplastica ha un’incidenza invasiva decisamente inferiore rispetto al bypass; difatti, l’angioplastica non richieda incisioni, tagli o anestesia generale, e i tempi di recupero sono decisamente inferiori rispetto alle altre procedure. Prima di sottoporsi ad un intervento di angioplastica, bisogna eseguire una coronografia per poter individuare il punto esatto in cui bisogna intervenire. Successivamente, si inserisce all’interno dell’arteria un tubicino per il passaggio di un catetere che servirà prima per la coronografia e in seguito per poter eseguire la vera e propria angioplastica. Questo “palloncino” viene fatto arrivare fino al punto di occlusione per poi essere gonfiato in modo tale da ripristinare il normale diametro del vaso sanguigno. In seguito, viene inserito un piccolo cilindro in maglia di rete metallica per assicurare, col passare del tempo, il corretto flusso del sangue.

Preparazione per l’angioplastica

Prima di sottoporsi ad un intervento di angioplastica, bisogna eseguire una coronografia per poter individuare il punto esatto in cui bisogna intervenire. Questa procedura viene eseguita in anestesia locale: il paziente rimarrà quindi sveglio e cosciente. La durata totale dell’intervento è di circa 45 minuti – 1ora.

Recupero postintervento

I tempi di recupero in seguito all’intervento di angioplastica sono molto brevi. La degenza va dalle 24 alle 48 ore. In seguito, viene solitamente prescritta una terapia a base di anticoagulanti per evitare il rischio di formazione di trombi.

Trattamenti alternativi

Tra le altre opzioni terapeutiche in caso di arterie ristrette o bloccate, ci sono la terapia farmacologica e il bypass aorto-coronarico.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies