Cefalea tensiva

Specializzazione di Neurologia

Che cos’è la cefalea tensiva?

La cefalea tensiva è un tipo di mal di testa che solitamente si irradia dalla zona della nuca e che è caratterizzato da un dolore persistente ma non pulsante. La durata e la frequenza degli episodi di cefalea tensiva varia da paziente a paziente: nelle forme episodiche solitamente le crisi hanno una durata che va dai 30 minuti ai 7 giorni, mentre nelle forme croniche il dolore può durare settimane o mesi. Viene classificata in base alla frequenza degli episodi:

  • Infrequente, ovvero quelle forme di cefalea tensiva occasionali che si manifestano solo 1 volta al mese;
  • Frequente, da 1 a 15 crisi al mese;
  • Cronica: crisi per oltre 15 giorni al mese.

Sintomi della cefalea tensiva

I sintomi della cefalea tensiva sono un mal di testa persistente, non pulsante, bilaterale, di intensità lieve o media, che solitamente si localizza nella regione occipitale. Inoltre è possibile che si sviluppi una fono-fotofobia e il dolore viene descritto dai pazienti come un cerchio che stringe la testa.

Diagnosi per la cefalea tensiva

La diagnosi per la cefalea tensiva viene effettuata con una visita clinica in cui vengono valutati i sintomi del paziente. In seguito potranno essere effettuati degli esami strumentali come la tomografia computerizzata, la risonanza magnetica e la puntura lombare per scongiurare la presenza di patologie gravi come la meningite o altre patologie neurologiche.

Quali sono le cause della cefalea tensiva

Le cause della cefalea tensiva non sono ancora del tutto note ma sono state avanzate ipotesi sulla probabilità che insorga a causa della continua contrazione dei muscoli della nuca, della fronte, delle tempie, del collo e delle spalle. La cefalea tensiva può anche essere scatenata da eventi stressanti, ansia o depressione: per questo motivo può essere considerata un disturbo psicosomatico. Inoltre, altre cause della cefalea tensiva possono essere problemi all’articolazione della mandibola, squilibri ormonali, posture scorrette e abuso di farmaci.

Trattamenti per la cefalea tensiva

La cefalea tensiva cronica solitamente è refrattaria a qualsiasi terapia, mentre nel caso di cefalee frequenti e infrequenti, si possono trattare con terapie farmacologiche, terapie di biofeedback e massoterapia. Per alcuni pazienti possono essere utili terapie cognitivo-comportamentale e tecniche di gestione dello stress.

A quale specialista rivolgersi?

In caso di cefalea tensiva è necessario rivolgersi ad uno specialista in Neurologia, Psicologia o Odontoiatria.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies