Febbre persistente


Specializzazione di Malattie infettive

Che cos’è la febbre persistente

La febbre persistente rappresenta una condizione febbrile caratterizzata da una temperatura corporea che supera i 39 °C e che ha la durata di almeno due o tre giorni. Generalmente nei casi di febbre persistente la temperatura corporea alta non si abbassa e si mantiene costante; La febbre alta non è una patologia, ma una reazione del corpo che cerca di difendersi dai batteri o dai virus.

Si distingue in tre tipologie:

  • A durata continua: caratterizza diverse infezioni e solitamente può durare fino ai dieci giorni con temperatura che non scende al di sotto dei 39 °C o 40 °C;
  • Ad intermittenza: è una febbre che ha la durata di quattro o cinque giorni e può manifestarsi ogni 15 giorni circa. La temperatura corporea non scende al di sotto dei 39 °C. È una caratteristica di alcune malattie del sangue e della malaria;
  • Ondulatoria: è una febbre che caratterizza diverse infezioni come la brucellosi. La temperatura corporea si presenta con temperature dai 39 °C - 40 °C e può durare fino a 10 o 15 giorni;
  • Di media durata: caratterizzata da una temperatura corporea che va dai 38,5 °C ai 39,5 °C ed è tipica delle classiche forme di influenza o di infezioni virali.

Sintomi della febbre persistente

I sintomi tipici della febbre persistente sono:

  • Inappetenza
  • Sudorazione
  • Brividi di freddo
  • Stanchezza
  • Occhi arrossati
  • Astenia

Diagnosi per la febbre persistente

Il paziente colpito da febbre persistente può sottoporsi a diversi esami diagnostici:

  • Anamnesi comprensiva e meticolosa (viaggi esotici o malattie familiari)
  • Test di laboratorio (sierologici, colturali, immunologici)
  • Emocromo
  • Esame delle urine
  • Ultrasuoni
  • TAC (potrebbe mostrare infezioni o neoplasie negli organi interni)

Quali sono le cause della febbre persistente

La febbre persistente è una condizione correlata al nostro sistema immunitario, può colpire sia i bambini che gli adulti. Nei bambini la febbre persistente è generalmente causata da un’infezione, per questo motivo è importante monitorare sempre la temperatura corporea e la durata della febbre e di indicare al medico quali sono i sintomi che il bambino manifesta.

Relativamente agli adulti le cause della febbre persistente in genere sono di natura patologica e sono riconducibili a infezioni (di tipo batterico virale), parassitosi ma anche a patologie tumorali.

Tra le cause della febbre persistente più comuni ritroviamo:

  • Infezioni virali (influenza, mononucleosi, malattie esantematiche, epatite A);
  • Infezioni batteriche e parassitosi (malaria, scarlattina, ecc.);
  • Malattie tumorali (leucemia, linfomi, tumore all’ipotalamo).

Trattamenti per la febbre persistente

La condizione di febbre persistente può essere contrastata con:

  • Assunzione di molti liquidi
  • Antipiretici
  • Antibiotico (solo in caso di infezioni batteriche)

A quale specialista rivolgersi?

I casi di febbre persistente devono essere seguiti da medici internisti o da medici infettivologi che siano in grado di dare una corretta diagnosi e consigliare quale sia la terapia adatta.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies