Linfonodi

Indice:

  1. Che cosa sono i linfonodi?
  2. Funzioni dei linfonodi
  3. Se i linfonodi sono ingrossati, che cosa significa?
  4. Quando è necessario consultare con uno specialista?

Che cosa sono i linfonodi?

I linfonodi, noti anche con il nome di ghiandole linfatiche, sono delle piccole ghiandole che si trovano in tutto il corpo e che fanno parte del sistema linfatico.

Il sistema linfatico è costituito da una rete di organi e vasi che trasporta un fluido, chiamato linfa, in giro per il corpo tra i tessuti e il sangue. Il fluido contiene dei globuli bianchi chiamati linfociti.

Il sistema linfatico svolge un ruolo fondamentale nel sistema immunitario, combattendo contro le malattie e le infezioni.

I linfonodi si possono trovare da soli o in gruppi. È possibile sentire al tatto i gruppi di linfonodi presenti nel collo, nell’inguine e nelle ascelle. In genere non è possibile sentire al tatto la maggior parte dei linfonodi presenti nel corpo; tuttavia, ciò è possibile in caso di rigonfiamento nel collo.

Funzioni dei linfonodi

I linfonodi aiutano a combattere le malattie e lo fanno filtrando il fluido linfatico e intrappolando eventuali batteri o virus che li attraversano. Questi ultimi vengono distrutti dai linfociti, nel tentativo di distruggere tali sostanze prima che infettino altre parti del corpo. 

Inoltre, essi drenano gli accumuli di liquidi interstiziali dei capillari e veicolano i grassi assorbiti dall'intestino.

Se i linfonodi sono ingrossati, che cosa significa?

Quando i linfonodi appaiono ingrossati di solito significa che sono stati esposti a batteri oppure a virus e che, quindi, stanno combattendo un’infezione.

Più raramente, tuttavia, il rigonfiamento dei linfonodi può essere provocato da una condizione sottostante, come un tumore. I linfonodi ingrossati possono essere indolenziti o doloranti.

A seconda di quali linfonodi si sono ingrossati è possibile stabilire quale potrebbe essere il problema.

A livello del collo si ingrossano in caso di raffreddore o mal di gola oppure in presenza di tumore o infezione a bocca, testa o collo.

Invece, a livello dell'ascella le ghiandole linfatiche si possono ingrossare a causa di lesioni o infezioni a mani o braccia. 

A livello inguinale, l'ingrossamento dei linfonodi viene provocato soprattutto da infezioni o lesioni a piedi, gambe, inguine o genitali. Mentre, il linfoma, il melanoma o il tumore ai testicoli sono cause meno frequenti di tale rigonfiamento.

A livello della clavicola la causa dell'ingrossamento è probabile che sia un’infezione o una ferita a seno, collo, polmoni o addome.

Quando è necessario consultare con uno specialista?

Se la condizione desta delle preoccupazioni è giusto rivolgersi ad un medico e si consiglia soprattutto in caso di:

  • Linfonodi ingrossati da più di due settimane;
  • Ingrossamento che non presenta una ragione apparente;
  • Ghiandole linfatiche dure al tatto;
  • Linfonodi ingrossati accompagnati da febbre.
Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.