Micropigmentazione oncologica

Che cos’è la micropigmentazione oncologica?

La micropigmentazione oncologica è una tecnica che proviene dalla tradizionale procedura del tatuaggio e consiste nell’introdurre sotto pelle un pigmento attraverso un dermografo. 

In questo senso, non è solo in grado di abbellire i lineamenti del viso e risaltare lo sguardo, ma riesce anche a camuffare le cicatrici e persino a creare le areole, in caso di chirurgia mammaria a seguito di un cancro al seno.

Nel caso della ricostruzione dell'areola mammaria, un punto molto importante è la scelta del colore del pigmento, poiché deve essere il più possibile simile a quello dell'areola non mastectomizzata.

Poiché il trattamento delle areole è indolore, non sarà necessario utilizzare alcun tipo di anestesia.

Perché si esegue?

Una delle maggiori preoccupazioni delle persone che soffrono di cancro è la perdita di capelli, sopracciglia e ciglia. La micropigmentazione oncologica è molto utile a questo proposito, poiché ridisegna le sopracciglia in base alle caratteristiche, in modo che il viso recuperi l'espressività nello sguardo. È anche molto utile nelle donne che hanno sofferto di cancro al seno e hanno una cicatrice, ricostruendo completamente l'areola.

In ogni caso viene effettuato uno studio dettagliato del paziente, valutando la loro situazione personale.

In cosa consiste?

Si consiglia di eseguire la micropigmentazione oncologica prima di sottoporsi alla chemioterapia, per ridurre al minimo l'improvviso cambiamento di immagine dovuto alla caduta dei peli. Se il paziente è già in trattamento, è importante parlarne con il medico-oncologo.

Per la tua applicazione vengono seguiti tre passaggi:

  • Viene studiata l'area da trattare del paziente;
  • Si realizza il disegno nell'area da trattare cercando la forma e la posizione appropriate;
  • Viene eseguita la micropigmentazione.

Per ottenere un risultato ottimale, sono necessarie due o tre applicazioni.

Recupero post intervento

A seconda dell'area in cui viene eseguita la micropigmentazione, è necessario seguire diversi accorgimenti:

  • Micropigmentazione di sopracciglia e ciglia: il trattamento che il paziente dovrebbe seguire a casa consiste nell'applicazione di un unguento per una settimana;
  • Ricostruzione ottica dell'areola mammaria: è necessario applicare un unguento per una settimana e proteggere l'area con una garza.

In tutti i casi è controindicato:

  • Esporsi al sole;
  • Immergersi in acqua;
  • Effettuare la sauna o il bagno turco;
  • Truccare la zona di pelle trattata o utilizzare prodotti non consigliati dal medico.

Trattamenti alternativi

Al momento non esiste una tecnica che possa migliorare i risultati forniti dalla micropigmentazione oncologica.

Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies