Ortodonzia

Cos'è l'ortodonzia?

L'ortodonzia è la branca dell'odontoiatria che corregge il mal posizionamento delle ossa e dei denti grazie all'utilizzo di apparecchi che applicano forze di diversa tipologia. L'ortodonzia è indicata per i casi di affollamento dentale o quando la cattiva posizione dei denti impedisce una corretta pulizia, il che aumenta il rischio di malattie come la carie o la periodontite. Pertanto, l'ortodonzia mira a contribuire al benessere del paziente, migliorando la funzione e l'estetica dei denti. I dispositivi utilizzati possono essere fissi (fascette e staffe) o rimovibili, che possono essere tolti dalla bocca durante l'igiene orale e i pasti. L'ortodonzia è una tecnica applicabile sia nei bambini che negli adulti, sebbene nei bambini i risultati siano migliori rispetto agli adulti perché si può intervenire durante lo sviluppo delle strutture ossee.

Funzione dell'ortodonzia

Ci sono molte persone adulte con i denti disallineati o con malocclusione. Queste anomalie a lungo andare possono portare all'usura dei denti e problemi alla mascella. La causa di esse può essere ereditaria o dovuta ad un malposizionamento all'uscita o eruzione dei denti durante l'infanzia.
Quando si è adulti le ossa non crescono più, e anzi può verificarsi una perdita dei denti o anche dell'osso che li sostiene. A ciò si può ovviare ricorrendo a procedure come le parentesi o dispositivi elastici che consentono il posizionamento della dentatura nella posizione adeguata, anche se a volte questi trattamenti non si rivelano efficaci e occorre rivolgersi alla chirurgia per riposizionare le ossa, dal momento che il paziente ha superato lo stadio della crescita in cui si è in grado di intervenire su di esse. Quindi, si potrà ricorrere all'ortodonzia per stabilizzare l'occlusione e allineare i denti.

Tipi di ortodonzia negli adulti

Tra le tecniche di ortodonzia vi sono procedure quali:

  • Invisalign: un tipo di ortodonzia invisibile più confortevole e igienico.
  • Ortodonzia linguale: sono staffe fini e modellate appositamente per ciascun dente che si posizionano all'interno, quindi invisibili.
  • Staffe in zaffiro: sono le parentesi convenzionali anche se vengono realizzate dello stesso colore dei denti, e quindi sono poco visibili.
  • Staffe metalliche: sono le convenzionali. Di solito sono più indicate nei bambini, sebbene possano risultare efficaci anche negli adulti.

È bene decidere la procedura da adottare insieme allo specialista in ortodonzia, poiché ogni paziente necessita di un trattamento particolare in base alle proprie esigenze.

Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..