Piaghe da decubito (ulcere da decubito)

Indice:

  1. Che cosa sono le piaghe da decubito?
  2. Sintomi e diagnosi delle piaghe da decubito
  3. Cause delle piaghe da decubito
  4. Prevenzione piaghe da decubito
  5. Trattamenti piaghe da decubito

Che cosa sono le piaghe da decubito?

Le piaghe da decubito, o ulcere da decubito, sono ferite epidermiche che possono generarsi tanto sulla superficie cutanea quanto negli strati sottostanti. Si formano normalmente nelle parti del corpo in cui si presenti una sporgenza ossea, soprattutto nelle zone di:

  • Scapole;
  • Sacro e fondoschiena;
  • Gomito;
  • Orecchio;
  • Seno e genitali;
  • Dita;
  • Talloni;
  • Occipite;
  • Viso e guance;
  • Ginocchio;
  • Gambe e piedi.

L’incidenza di questa patologia è molto alta e colpisce soprattutto i pazienti ricoverati nelle strutture ospedaliere ed i pazienti con patologie che prevedano tempi prolungati a letto.

Sintomi e diagnosi delle piaghe da decubito

I sintomi delle piaghe da decubito sono solitamente molto evidenti, e l’osservazione da parte di uno specialista ne permette la rapida diagnosi. Tra questi sintomi possiamo distinguere:

  • Rossore cutaneo;
  • Vesciche, abrasioni o lesioni della pelle;
  • “Cratere” cutaneo, ossia ferite che danneggiano strati più profondi dell’epidermide;
  • Danni muscolari, articolari ed ossei.

Cause delle piaghe da decubito

Le piaghe da decubito si originano a conseguenza di una forte e costante pressione a carico di un tessuto molle, soprattutto dei tessuti situati in prossimità di sporgenze ossee. La causa di questa pressione si trova nell’impossibilità di movimento del paziente, costretto ad una permanenza a letto per possibili fratture, obesità, gravidaza….

Prevenzione piaghe da decubito

Personale medico e familiari possono aiutare nella prevenzione delle piaghe da decubito attraverso alcuni accorgimenti:

  • Cambiare spesso la posizione del degente per favorire la circolazione;
  • Utilizzo di cuscini e materassi appositi;
  • Utilizzo di bende e garze;
  • Disinfettare le zone più propense alla formazione di piaghe.

Trattamenti piaghe da decubito

Nel caso di ferite di lieve entità si potrà procedere con la disinfezione e trattamenti naturali. Se la disinfezione non resolve, como l'uso dei livelli di prevenzione (catetere vescicale e letto antidecubito) e la lesione e grado III o Iv ( classificazione EPUAP), il paziente deve essere portato in sala operatoria per eventuale ulcerectomia o debridment chirurgico è terapia a pressione negativa o costruzione di lembo di rotazione o avanzamento, muscolo cutaneo o d'altro tipo

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.