Schiuma sclerosante

Specializzazione di Cardiochirurgia

Che cos’è la schiuma sclerosante?

La scleroterapia viene utilizzata come trattamento già da molto tempo e consiste nell’iniettare una speciale soluzione (chiamata sclerosante) nella vena, al fine di danneggiarne il rivestimento interno e creare un coagulo di sangue. Dopodiché è l’organismo stesso a distruggere la vena nel corso del tempo. Nella scleroterapia con schiuma la soluzione viene trasformata in schiuma mescolandola con una piccola quantità di aria e agitando il liquido.

Come funziona la schiuma sclerosante?

Nelle procedure tradizionali di scleroterapia il sangue diluisce la soluzione una volta iniettata nella vena, mentre con una soluzione sotto forma di schiuma è l’aria che di fatto elimina il sangue. La soluzione riempie la vena e si ferma quando entra in contatto con vene più grandi, mescolandosi infine con il sangue ivi presente e diventando inerte.

Nel giro di poco tempo l’aria presente nella soluzione lascia in modo naturale la vena sottoposta ad iniezione, mentre il sangue sospinto da parte si attacca al rivestimento della vena. Tale processo blocca la vena, di fatto distruggendola.

In cosa consiste?

Il chirurgo esegue un’anestesia locale nell’area che si desidera trattare. Si usa una scansione ecografica per rilevare l’esatta ubicazione della vena e vi si inserisce un ago. La soluzione sclerosante viene quindi iniettata, mentre il chirurgo utilizza un monitor ecografico per osservare attentamente la procedura.

Una volta iniettata una quantità sufficiente di schiuma si rimuovono gli aghi e si applicano tamponi di compressione sulla gamba.

Recupero postintervento

È necessario indossare bendaggi per alcuni giorni. In seguito, il paziente si ripresenta per una visita di controllo durante la quale i bendaggi e i tamponi di compressione vengono rimossi.

A volte i pazienti devono presentarsi a più di una seduta per rimuovere completamente le vene varicose; tuttavia, una volta completato il trattamento, queste generalmente non risultano più visibili. A volte possono apparire dei lividi, ma si tratta normalmente di lividi di lieve entità che scompaiono nel giro di poche settimane; si tratta d’altronde di una controindicazione comune alla maggior parte dei trattamenti delle vene varicose.

Il paziente può riprendere immediatamente le normali attività, ma si consiglia di evitare l’esercizio fisico impegnativo. Ciò significa che i pazienti possono tornare al lavoro subito dopo la procedura, con disagio minimo o inesistente.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies