Reazioni allergiche

Specializzazione di Allergologia

Cosa sono le reazioni allergiche?

Le reazioni allergiche sono risposte di ipersensibilità al contatto del paziente con determinate sostanze o particelle. La sostanza che provoca detta reazione è chiamata allergene. Quando il paziente entra in contatto con la sostanza che provoca allergia, la prima cosa che succede è che il suo sistema immunitario risponde in modo automatico liberando un gran numero di anticorpi chiamati IgE (immunoglobulina E).

Prognosi della malattia

Le reazioni allergiche sono comuni e si presentano dopo il contatto con un allergene. Esistono reazioni lievi o gravi, e queste ultime sono potenzialmente mortali. Analogamente, possono riguardare una piccola parte del corpo o diffondersi ovunque; pertanto, la prognosi dipenderà dal tipo di reazione.

Sintomi delle reazioni allergiche

I sintomi più comuni di una reazione allergica lieve sono:

  • Prurito localizzato
  • Occhi rossi e/o che lacrimano
  • Eruzione cutanea
  • Congestione nasale
  • Pomfi rossi su collo e viso

In una reazione allergica moderata o grave si possono notare anche i seguenti sintomi:

Diagnosi per le reazioni allergiche

Per diagnosticare le reazioni allergiche si è soliti utilizzare test allergologici, analisi del sangue o altri test di controllo.

Quali sono le cause delle reazioni allergiche?

Le cause delle allergie sono varie; esistono cause genetiche, ma il caso più comune è quello di un’allergia che compare in modo isolato. Gli allergeni più comuni sono di norma alimenti, soprattutto frutti di mare e frutta secca, forfora o peli degli animali, punture di insetti, farmaci, piante e pollini.

Si può prevenire?

Per prevenire le reazioni allergiche è importante evitare fattori scatenanti come alimenti o farmaci che abbiano già causato una reazione allergica in passato. Inoltre, se si è allergici è importante identificare i fattori scatenanti realizzando gli opportuni test allergici per avere una diagnosi sicura. Le persone che abbiano già sofferto di una reazione allergica grave devono identificare in termini medici le proprie allergie con un cartellino e portare con sé i farmaci necessari.

Trattamenti per le reazioni allergiche

Il trattamento dipenderà dal tipo di allergia, quelli esistenti sono i seguenti:

  • Antistaminici: bloccano l’azione dell’istamina, che causa starnuti, naso che cola, prurito alla pelle o agli occhi.
  • Vaccini per le allergie: sono in grado di cambiare il modo in cui l’organismo reagisce a diverse sostanze che danno allergia.

A quale specialista rivolgersi?

L’allergologia è la specializzazione medica che si occupa di diagnosticare e trattare le malattie causate da meccanismi immunologici. L’allergologo effettuerà uno studio eziologico delle cause per identificare la fonte allergenica, la diagnosi a livello molecolare e il trattamento globale.

Video collegati a Reazioni allergiche


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies