Trauma psicologico

Che cos’è un trauma psicologico

Un trauma è un evento negativo che ha avuto un impatto emotivo rilevante in chi l’ha vissuto. Si può trattare di eventi vissuti durante l’infanzia o l’età adulta, che riguardano se stessi (es. abusi, aggressioni, umiliazioni a scuola o a lavoro) oppure eventi esterni che hanno scatenato paura o senso di vulnerabilità (morte di una persona cara, calamità naturale, ecc.).

Sintomi di un trauma psicologico

A seguito di un’esperienza traumatica, il cervello entra in uno stato di shock e scatena il trauma psicologico. I principali sintomi di questa condizione sono:

  • Insonnia
  • Irritabilità
  • Ansia
  • Paura
  • Confusione
  • Senso di colpa o vergogna
  • Indifferenza emozionale

Diagnosi per i traumi psicologici

Lo specialista dovrà valutare i sintomi del paziente per poter formulare una corretta diagnosi. Prima di stabilire la terapia più adatta, dovrà inoltre valutare l’entità del trauma e l’effetto che ha avuto sulla vita del paziente.

Quali sono le cause di un trauma psicologico?

Le cause di un trauma psicologico risiedono nell’evento negativo e nelle emozioni provate dal soggetto in quel momento. Pertanto, si tratta di cause individuali, che variano da persona a persona, anche se alla base vi è sempre il forte impatto emotivo.

Si può prevenire?

Non è possibile prevenire un trauma psicologico, dato che il fattore scatenante è un evento che può avvenire in maniera repentina o inaspettata.

Trattamenti per i traumi psicologici

Le principali terapie utilizzate per affrontare un trauma psicologico sono:

  • La tecnica EMDR
  • L’ipnosi
  • La tecnica Mindfulness
  • Tecniche di integrazione cerebrale
  • Brainspotting

A quale specialista rivolgersi?

In caso di trauma psicologico è necessario rivolgersi ad uno specialista in Psicologia.

Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies