Come riconoscere e curare la cefalea

Autore: Dott.ssa Ester Reggio
Pubblicato:
Editor: Marta Buonomano

Quali sono le caratteristiche di una cefalea? Ce lo spiega la Dott.ssa Ester Reggio, esperta in Neurologia a Catania

Che cos’è la cefalea?

Per mal di testa o cefalea si intende un dolore localizzato nel capo o nel collo che nella maggior parte dei casi risulta invalidante per chi ne soffre. È possibile distinguere cefalee di tipo primario, quali l’emicrania e la cefalea tensiva, e cefalee secondarie, dove questa condizione è sintomo di un’altra patologia. Le cause delle cefalee primarie possono essere complesse e multifattoriali. Esiste inoltre una predisposizione individuale e spesso una familiarità (genitori, fratelli che ne soffrono).

Quali sono i sintomi della cefalea?

Oltre al dolore, la cefalea è spesso associata alla comparsa di segni e sintomi neurovegetativi. Tra questi ricordiamo:

  • Nausea
  • Vomito
  • Fotofobia
  • Osmofobia

Oltre a questi, è possibile riscontrare anche segni oculari, come:

  • Edema palpebrale
  • Lacrimazione
  • Iniezione congiuntivale

È possibile prevenire la cefalea?

La prevenzione degli attacchi di cefalea ricorrenti, come nell’emicrania, consiste soprattutto nell’individuazione e nella correzione dei fattori scatenanti, come:

  • Ambienti rumorosi
  • Sbalzi improvvisi di temperatura
  • Abuso di alcol
  • Fumo di sigaretta
  • Irregolarità negli orari per i pasti o per il sonno

È d’aiuto inoltre compilare un apposito diario per le cefalee in cui annotare la frequenza, la durata e la severità degli attacchi.

Quali sono i trattamenti per la cefalea?

Il trattamento della cefalea ha lo scopo di gestire l’attacco e ridurre il numero di episodi ogni mese. Le strategie terapeutiche possono essere farmacologiche o non, sia sintomatiche (cioè da intraprendere al momento dell’attacco) che di profilassi per ridurre il numero degli attacchi. Ovviamente, è necessario stabilire e personalizzare la terapia per ogni singolo paziente.

Quando consultare il medico e a quale specialista rivolgersi?

È importante consultare un medico quando, in caso di cefalee severe e ricorrenti, si nota un cambiamento nelle caratteristiche e nella ricorrenza negli attacchi. Per quanto riguarda lo specialista a cui rivolgersi, è necessario individuare un medico che si occupi di cefalea, in modo da stabilire un trattamento mirato anche per evitare l’automedicazione, spesso causa di abuso di antidolorifici con conseguenti effetti collaterali e cronicizzazione del mal di testa.

Dott.ssa Ester Reggio
Neurologia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies