È possibile guarire dall’artrosi della caviglia?

Autore: Dott. Alberto Battaglia
Pubblicato:
Editor: Giulia Boccoli

L’artrosi della caviglia è una condizione che può diventare invalidante con il passare degli anni e per questo motivo la prevenzione ricopre un ruolo molto importante: ce ne parla il Dott. Alberto Battaglia, esperto in Ortopedia a Roma

Che cos’è l’artrosi della caviglia?

L’artrosi della caviglia, in analogia ad altri distretti anatomici come l’anca ed il ginocchio, è una patologia degenerativo-infiammatoria con usura della cartilagine di rivestimento (scorrimento) articolare. Questa patologia può in molti casi provocare zoppia dolorosa che incide negativamente sui normali rapporti socio-lavorativi dell’individuo.

Quali sono i fattori di rischio che causano l’artrosi della caviglia?

Le cause possono essere costituzionali, come nel caso delle lesioni cartilaginee infiammatorie cosiddette primitive (spontanee), che possono essere associate talvolta a deformità dell’arto inferiore e del piede, trascurate e non corrette nel corso degli anni, con disassiamenti anatomici di vario tipo.

Vi è stato un aumento dell’incidenza di questa patologia?

L’incidenza dell’artrosi della caviglia è aumentata perché frutto di traumi legati all’attività sportiva (lesioni legamentose, fratture) e per traumi della strada con esiti artrosici, maturati anche a distanza di anni con invalidanti rigidità articolari dolorose.

Si può guarire dall’artrosi alla caviglia?

Di certo non si può in assoluto parlare di una guarigione totale, tuttavia talvolta è possibile rinviare atti chirurgici importanti quali l’artrodesi (blocco articolare) o la protesi (sostituzione con componenti artificiali) spesso risolutivi ma sicuramente molto invasivi. Il trattamento dell’artrosi di caviglia non può prescindere dalle variabili quali l’età e le richieste funzionali del paziente e, naturalmente, dal grado di gravità della degenerazione articolare. Inoltre richiede una solida esperienza clinica e chirurgica nel settore da parte dello specialista il cui scopo, ovviamente, è recuperare ed ottenere la miglior deambulazione possibile del paziente in assenza di dolore.

Quanto è importante la prevenzione?

La prevenzione dell’artrosi della caviglia è molto importante ed è possibile effettuarla attraverso le seguenti tecniche:

  • Infiltrazioni articolari, generalmente con acido ialuronico, nonostante i risultati siano ancora incerti con fattori ematici piastrinici;
  • Tecniche artroscopiche o aperte di toilette articolare e riparazione cartilaginea, (perforazioni e innesti);
  • Tecniche ricostruttive legamentose;
  • Osteotomie di riallineamento dello scheletro del retropiede o della tibia.

Dott. Alberto Battaglia
Ortopedia e Traumatologia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies