Estetica dentale: prenditi cura del tuo sorriso!

Autore: Dott.ssa Anna Salat Vendrell
Pubblicato:
Editor: Antonietta Rizzotti

L'estetica dentale si occupa del miglioramento del sorriso attraverso diverse le tipologie di trattamento. Ne parla la Dott.ssa Anna Salat Vendrell, esperta in Odontoiatria a Genova

Qual è il trattamento di Estetica Dentale maggiormente eseguito?

Sicuramente il trattamento più conosciuto è lo sbiancamento sia con laser che con mascherineFaccette dentali domiciliari. Meno noto ma molto utile nella gestione delle “macchie” è l’infiltrazione di resina come l’Icon. Inoltre, abbiamo a disposizione la possibilità di effettuare un cambiamento di forma e di colore con le tecniche del bonding sia direttamente in una seduta con l’uso di composito parziale diretto o in due sedute con l’utilizzo delle faccette, in composito o in ceramica. Anche l’ortodonzia fa parte delle metodiche estetiche per migliorare il sorriso, sia quella classica con gli attacchi visibili che quella trasparente con delle mascherine tipo l’Invisalign. Vi sono inoltre, in alcuni casi, altre metodiche chirurgiche volte al miglioramento del sorriso: i denti troppo lunghi possono esser coperti da tessuto gengivale. In certe occasioni, un sorriso può aver bisogno della chirurgia ortognatica, ad esempio in presenza di malformazioni ossee o della medicina estetica (ad esempio l’uso del filler di acido ialuronico per aumentare il volume delle labbra). In ogni caso, l´Estetica Dentale necessita di un team multidisciplinare che progetti un sorriso sano e armonioso.

Cosa sono le faccette dentali?

Le faccette sono delle sottili lamine in ceramica o in resina con spessore che va da 0,3 a 1 mm, realizzate su misure in laboratorio ed applicate con un trattamento minimamente invasivo. Coprono tutta la superficie del dente con la finalità di modificarne colore, forme e brillantezza. Sono molto resistenti e aderiscono tenacemente al dente.

Se realizzate da un team di specialisti si avrà un ottimo risultato.

Un ruolo di fondamentale importanza è dato dall´odontotecnico ceramista, dalla sua eccellente manualità e dalla sua “dote artistica”: secondo il mio parere deve essere un Pablo Picasso dell´odontoiatria ed oggi di “Pablo Picasso” ce ne sono davvero pochi al mondo. Sono poche le persone capaci di realizzare faccette dentali perfette ed invisibili. D´altra parte se non sono create da un tecnico dentale d´eccellenza non potranno avere un aspetto naturale. Anche Le faccette CAD-CAM, create dalle macchine, necessitano tutt’oggi della mano dell’odontotecnico per l´eccellente riuscita estetica.

Come vengono impiantate le faccette dentali?

La cementazione delle faccette si esegue con l’uso di una resina speciale, una volta incollate l’aspetto del sorriso cambia completamente, ottenendo un sorriso naturale, con colore chiaro permanente.

Quanto durano?

Normalmente le faccette si applicano in due sedute, una relativa alla preparazione del dente e l’altra per la collocazione delle faccette stesse.

Il numero di faccette da utilizzare dipende dalla tipologia del sorriso. Normalmente consigliamo l’applicazione di 10 faccette.

Possono staccarsi con il tempo?

Una delle preoccupazioni dei pazienti è che le faccette, una volta cementate, possano staccarsi. Ma se la cementazione viene eseguita in modo corretto, non c’è questo pericolo. L’importante è che l’odontoiatra sia uno specialista nella tecnica del Bonding ed in Estetica Dentale.

È sempre necessario rimuovere lo smalto per applicare le faccette?

Un’altra grande preoccupazione dei pazienti è la quantità di rimozione dello smalto, quello che viene definita “limatura della superficie del dente”. La corretta applicazione delle faccette può avvenire solo dopo una minima rimozione dello smalto. Questo è un concetto molto importante per garantire la lunga durata delle faccette stesse che devono aderire allo smalto quasi intatto.

Un´altra preoccupazione riguarda il posizionamento delle faccette. Infatti, se questa procedura non viene eseguita in maniera perfetta, si viene a formare uno scalino, che potrebbe causare dei problemi.

In quali casi sono indicate?

Le faccette possono migliorare tanti inestetismi quali:

  • Colorazione da tetracicline
  • Denti troppo corti
  • Denti inclinati verso l´interno
  • Forme non armoniose dei denti
  • Denti usurati
  • Denti fratturati

Esistono controindicazioni?

Tutti possono sottoporsi all’applicazione di faccette dentali. È fondamentale la presenza di smalto poiché l´adesione deve essere eseguita sullo smalto naturale.

Dobbiamo solo ricordare che il dentista estetico dovrebbe, in certe occasioni, proporre un allineamento dei denti prima di eseguire la procedura, al fine di preservare al massimo lo smalto naturale ed evitare soluzioni aggressive sui denti come le corone, o proporre un trattamento parodontale per migliorare la salute delle gengive.

Come mi sentirò dopo la terapia?

Dopo la terapia il paziente può riprendere la sua vita con normalità, senza avvertire dolore, fastidi o sensibilità dentale.

Conclusione

Le faccette additive in ceramica (che possono anche essere in composito) sono una soluzione eccellente per avere un sorriso da star con denti splendenti. Non solo ringiovaniscono i pazienti ma rinforzano anche lo smalto e assicurano una migliore risposta del dente alle sollecitazioni meccaniche.

Dott.ssa Anna Salat Vendrell
Odontoiatria

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..