Perdere peso in modo sano: evita l’effetto yo-yo | Top Doctors

Evita l’effetto yo-yo: le alternative alle diete last minute

Autore: Dott.ssa Cinzia Salani
Pubblicato: | Aggiornato: 21/08/2018
Editor: Top Doctors®

I problemi di salute causati dall’effetto yo-yo non sono l’unico aspetto negativo delle diete last minute: infatti, questi regimi restrittivi si rivelano inefficaci nel mantenere il peso forma. L’alternativa c’è, e consiste nel disegnare un percorso personalizzato che tenga in conto delle esigenze di ognuno, senza rinunciare ai nutrienti necessari per il nostro organismo. Ne parla la Dott.ssa Cinzia Salani, esperta in Dietologia a Genova

Le diete last minute e l’effetto yo-yo

Come è noto, affidarsi alle diete last minute in vista dell’estate costituisce un pericolo per la salute, oltre a favorire il temuto effetto yo-yo. Le diete fai da te sono regimi molto restrittivi, che diventano nel tempo impossibili da praticare. Molti le abbandonano, riprendendo subito i chili persi. Spinti dal senso di colpa, ci si lancia nuovamente in diete fai da te… E il ciclo continua.

Come non cadere nell'effetto yo-yo?

Dobbiamo abbandonare la convinzione che “dieta” significhi regime drastico, restrittivo, a cui sottoporsi in modo transitorio per dimagrire per poi riprendere a mangiare come sempre. In realtà “dieta”, dal greco dìaita, significa stile di vita, una condizione di alimentazione sana ed equilibrata da tenere stabilmente nel tempo.

Se si vuole perdere peso, dunque, dobbiamo cambiare gradualmente il nostro stile di vita. Correggere i nostri errori quotidiani può portare a grandi risultati.

Il ruolo del dietologo

In questo percorso è sempre opportuno farsi aiutare da un medico specialista in scienza dell'alimentazione (dietologo).

Compito del medico dietologo è quello di consigliare un programma nutrizionale personalizzato a tenore calorico controllato, che fornisca nel contempo tutti i nutrienti necessari. Si tratta di un vero e proprio percorso educazionale, che supporti e motivi il paziente a modificare le abitudini alimentari e motorie che lo hanno portato al sovrappeso o all’obesità: insomma, una sorta di riabilitazione per un nuovo e duraturo stile di vita, che garantisca il mantenimento del peso perduto e consenta di guadagnarne in salute.

Come prepararsi alla prova costume in modo sano?

Il modello della dieta mediterranea rappresenta il modo più salutare e genuino a cui riferirsi. Si basa su alimenti tipicamente mediterranei come verdure e frutta di stagione, olio di oliva, pane, pasta, semi e spezie, associati a un moderato uso di prodotti animali come pesce, carne, uova e latticini.

Non sono vietati i carboidrati: il pane e la pasta, tanto demonizzati perché ritenuti colpevoli di fare ingrassare, se assunti in quantità controllate possono tranquillamente fare parte della nostra dieta dimagrante. Il segreto sta nel cercare di abbassare l’apporto calorico totale giornaliero senza rinunciare a nessun alimento.

Il movimento fisico è necessario?

L’esercizio fisico, insieme a una dieta moderata, rappresenta uno dei metodi più sicuri per perdere peso. Oltre a contrastare la perdita di massa magra (che solitamente avviene con le diete strette), il movimento ostacola la riduzione del metabolismo basale. Fare sport inoltre riduce i livelli di leptina (l'ormone della fame), il grasso addominale, la pressione arteriosa, i livelli di colesterolo LDL (quello cattivo), i trigliceridi e la glicemia, oltre a migliorare il colesterolo HDL (quello buono) e l’umore. Insomma, un vero toccasana per un ottimale equilibrio psico-fisico.

Che tipo di attività fisica bisogna praticare?

Il movimento è fondamentale, ma non bisogna per questo scalare le montagne! Ognuno deve trovare il tipo di movimento più adatto alla propria età, condizione e possibilità: il gioco, il ballo, portare fuori il cane, fare le scale, i lavori di casa, il giardinaggio sono tutti modi eccellenti per muoversi.

Non serve andare in palestra una o due ore la settimana e rimanere sedentari gli altri giorni; piuttosto, occorre fare e mantenere un minimo di attività fisica quotidiana. Anche solo 30 minuti al giorno di camminata, meglio se a passo veloce, possono aiutare a bruciare le calorie in eccesso.

Dott.ssa Cinzia Salani
Dietologia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies