Le lenti intraoculari contro la cataratta...e non solo

Per cosa si usano le lenti intraoculari?

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 05/08/2018
Editor: Top Doctors®

Da tempi immemori l’operazione alla cataratta è una delle più praticate (sin dai tempi degli antichi egizi). È una operazione che veniva realizzata quando il paziente perdeva la vista. Di fronte a tale problema, fino ad epoche recenti, si procedeva alla rimozione del cristallino, ovvero il punto in cui si forma la cataratta, e per tale motivo i pazienti operati dovevano portare gli occhiali graduati (14 o 15 diottrie). Le caratteristiche delle lenti intraoculari vengono spiegate in quest'articolo dal nostro esperto in Oculistica

Di conseguenza, nel corso degli anni si è studiata una tecnica per poter sostituire il cristallino con un particolare tipo di lente. A partire dagli anni ’80, pertanto, vengono prodotte lenti intraoculari tollerate perfettamente dal nostro occhio. Le tipologie di lenti intraoculari si sono evolute significativamente e, negli ultimi anni, non solo vengono utilizzate per sostituire il cristallino affetto da cataratta ma anche per correggere difetti come la miopia, l’astigmatismo e l’ipermetropia. Inoltre, vi sono lenti multifocali che possono sostituire gli occhiali per vicino e per lontano. 

 

Quale patologie possono essere corrette grazie all’impianto di lenti intraoculari?

Grazie all’impianto delle lenti intraoculari vi sono numerose patologie che si possono correggere. Come accennato prima, anche l’astigmatismo può essere trattato utilizzando delle lenti di recente produzione chiamate ‘lenti toriche’ che correggono il disturbo in maniera eccellente. Attualmente con queste nuove biometrie che vengono realizzate per mezzo di un laser si ottiene una lente perfetta per il paziente in grado di correggere anche la miopia e l’ipermetropia. In tutto ciò bisogna tenere in considerazione che alcuni pazienti miopi, preferiscono conservare una piccola percentuale di miopia poiché la loro vista da vicino risulta buona; ciò rappresenta un fattore da valutare nella cartella clinica del paziente poiché ciascuna lente si deve adattare alle esigenze del soggetto (professione, hobby o esercizi svolti in seguito all’impianto della lente).

 

Quali vantaggi offrono le lenti intraoculari al paziente?

Il principale vantaggio offerto dalle lenti intraoculari è l’eliminazione delle lenti per occhiali di grandi dimensioni che si utilizzavano quando le lenti intraoculari non erano ancora in commercio. I benefici derivano anche dalla tecnica chirurgica utilizzata per la rimozione della cataratta che prevede solamente l’anestesia topica (con gocce) e che dura tra i 15 e i 20 minuti; inoltre, non sono previsti punti di sutura e può essere realizzato ambulatorialmente. Una volta terminata l’operazione, il paziente potrà tornare a casa con l’occhio privo di bende, tornando a svolgere le normali attività quotidiane (ad eccezione di sforzi fisici violenti).  

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Oculistica


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies