Roncopatia: come affrontarla

Segreti e curiosità sulla roncopatia

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 10/08/2018
Editor: Top Doctors®

Nella vita di coppia, anche la roncopatia può rappresentare un fastidioso problema. Come ci spiega il nostro esperto in Otorinolaringoiatria, alcuni trattamenti chirurgici (e non solo) possono migliorare la respirazione nasale ed eliminare questo problema

Anche se il russamento (roncopatia) di per sé non indica una patologia, questo rappresenta un vero e proprio problema per la vita di coppia, soprattutto quanto il fenomeno è tale da ostacolare il sonno del partner. Sono molti gli adulti che presentano questo tipo di problema: per risolvere la roncopatia sono previsti diversi trattamenti, incluso quello chirurgico.

 

Roncopatia e apnea del sonno

Il russamento è il rumore prodotto dalla vibrazione delle strutture mucose delle vie respiratorie superiori durante il sonno. Sebbene tutte le persone che presentano la sindrome delle apnee notturne soffrono anche di roncopatie, la maggior parte di coloro che russano, tuttavia, non sono affetti da apnee notturne. 

 

Le cause della roncopatia

Il russamento è dovuto ad un fenomeno ostruttivo a livello del naso (deviazione del setto nasale, gonfiore dei turbinati, polipi nasali, rinite), della gola (adenoidi di dimensioni anormali, aumento delle dimensioni della lingua) o del collo. Tuttavia, è utile ricordare che il sovrappeso è la causa più importante della roncopatia. Anche l’assunzione di compresse per favorire il sonno o l’abuso di alcol possono ostacolare le vie respiratorie alte. Pertanto, occorre valutare clinicamente lo stato delle vie respiratorie dei pazienti.

 

I problemi associati alla roncopatia

Nonostante la roncopatia non sia una vera e propria patologia, questa può comportare problemi alla relazione di coppia. Inoltre, chi ne soffre, può essere affetto anche da mal di testa, ipertensione arteriosa, patologie cardiache o respiratorie, o problemi di tipo sessuale. Dal punto di vista fisico questo disturbo può portare ad una mancanza di concentrazione e irritabilità.  

 

Trattamenti per la roncopatia

In primo luogo, è imprescindibile il controllo del peso corporeo ed evitare i fattori aggravanti della ostruzione respiratoria come l’assunzione di ansiolitici, alcol o cene abbondanti. Vi sono numerosi trattamenti che mirano a risolvere la causa dell’ostruzione. Difatti, possono essere utilizzati dei dilatatori nasali o si può ricorrere alla chirurgia (a livello delle adenoidi, palato, ugola, lingua e mandibola). Infine, vi sono anche trattamenti che migliorano l’ossigenazione del sangue e combattono le apnee del sonno, ovvero dispositivi che inviano aria a pressione all’interno delle vie respiratorie (ventilazione meccanica a pressione positiva continua).

 

La chirurgia per il trattamento della roncopatia

Il trattamento chirurgico è indicato quando vi è una causa ostruttiva che può essere risolta mediante una modifica anatomica, ovvero la riduzione o l’asportazione delle amigdole e delle adenoidi, una settoplastica, una turbinoplastica, una rimodellazione del palato e dell’ugola. La chirurgia nasale è particolarmente efficace nella risoluzione dei fattori di ostruzione nasale; tuttavia, a volte non risolve la sindrome delle apnee del sonno. In questo caso, il paziente affetto da tale problema prima dovrà subire un intervento mirato al miglioramento della ventilazione nasale. In tutti i casi, comunque, occorre svolgere la analisi adeguate al fine di individuare il problema e, quindi, operare in maniera mirata.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Otorinolaringoiatria


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies