Stenosi del canale vertebrale lombare

Stenosi del canale vertebrale lombare

Editato da: Veronica Renzi il 26/02/2024

La stenosi del canale vertebrale lombare è una patologia degenerativa della colonna vertebrale che comporta una riduzione del diametro del canale vertebrale, spazio vitale per le strutture nervose. In questo articolo il Dott. Emanuele Bavaresco, specialista in Neurochirurgia a Savona, ci offrirà una panoramica completa di questa patologia per una migliore comprensione

Cause e sviluppo

La stenosi del canale vertebrale lombare è spesso originata dalla degenerazione del disco vertebrale. Questa degenerazione conduce a un progressivo ispessimento delle strutture ossee e legamentose posteriori, riducendo gradualmente il diametro del canale vertebrale. Le regioni più mobili della colonna, come la colonna cervicale e lombare, sono particolarmente soggette a questa condizione.

Storia clinica e sintomi

La stenosi del canale lombare si manifesta tipicamente in pazienti anziani, con un esordio lento e una progressiva invalidità. La claudicatio neurogena, caratterizzata da dolore ai glutei e agli arti inferiori durante il cammino, è il sintomo distintivo. Questo dolore si attenua con il riposo ma ritorna con il movimento. Crampi notturni alle gambe possono aggiungersi ai sintomi.

La stenosi può assumere diverse forme, tra cui la stenosi centrale, dei recessi laterali o dei forami, ciascuna con sintomi specifici. La diagnosi si basa sulla storia clinica e su esami di imaging, come la risonanza magnetica.

Approcci terapeutici

Inizialmente, il trattamento prevede analgesici e fisioterapia. Tuttavia, data la natura progressiva della stenosi, possono essere necessarie terapie più aggressive, come le infiltrazioni perdurali o, in casi avanzati, l'intervento chirurgico. La laminectomia decompressa, rimuovendo parte delle vertebre nei punti stretti del canale, è un intervento chirurgico classico. Tuttavia, le procedure decompressive mininvasive, come l’endoscopia, stanno guadagnando popolarità, limitando il trauma muscolare e riducendo le perdite ematiche.

Considerazioni sull'operazione

La presenza di stenosi del canale vertebrale è comune in età avanzata, ma non sempre si associa a sintomi. Oltre l'80% degli individui oltre i 70 anni mostra segni di stenosi, ma solo una frazione sperimenta sintomi significativi. La decisione di sottoporsi a un intervento chirurgico deve considerare la gravità dei sintomi, e spesso è riservata a casi in cui le terapie conservative non sono efficaci.

Neurochirurgia a Savona