Il clima, un fattore chiave per lo sviluppo dello pterigio

Temperature alte e clima secco favoriscono il pterigio

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 14/08/2018
Editor: Top Doctors®

Lo pterigio è una malattia degenerativa che colpisce spesso gli occhi a causa di un clima secco e polveroso. Altri fattori possono scatenare l'inizio della malattia, come spiegherà meglio il nostro esperto in oculistica

Cos'è lo pterigio?

Lo pterigio è una proliferazione fibrovascolare di forma triangolare che cresce dalla congiuntiva alla cornea. Si trova normalmente nella rima palpebrale, più frequentemente nel settore nasale che in quello temporale. La sua crescita provoca una distruzione del settore del limbus della cornea.

Le cause dell’apparizione dello pterigio sono relazionate al tempo di esposizione a raggi ultravioletti, i quali sono considerati come il fattore principale e iniziale. Altri fattori sono i climi secchi, ventosi e polverosi, le temperature elevate, il lavoro all’aria aperta o in posti polverosi. 

Sintomi del pterigio

I principali sintomi del pterigio sono:

-l’irradiazione della zona

-sensazione di un corpo estraneo

-bruciore o prurito

-fotofobia e lacrimazione

-dolore nei casi in cui lo pterigio cresce

La sua evoluzione provoca o aumenta danni di astigmatismo.

Conseguenze e trattamento dello pterigio

Per fermare la sua crescita, esistono rimedi come il collirio lubrificante, i corticosteroidei e la protezione dalle aggressioni esterne all’occhio tramite occhiali da sole con 100% di protezione dai raggi ultravioletti. Il trattamento chirurgico deve essere eseguito solo quando il problema è molto evidente. Quest’intervento chirurgico si basa sulla rimozione totale dello pterigio se è abbastanza piccolo. Nei casi in cui lo pterigio è più grande, sarà necessario un autotrapianto della congiuntiva, che deve essere prelevata da un'altra zona dell’occhio e impiantata nella zona mancante. 

Dopo l’operazione il paziente dovrà portare una benda all’occhio per un giorno. Dopodiché dovrà evitare di strofinarsi l’occhio e seguire in modo accurato le norme igieniche. 

Malattie collegate allo pterigio

-    Leucoma corneale

-    Ulcere corneali

-    Strabismo con diplopia

-    Simblefaron difficile da risolvere

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Oculistica


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies