Pterigio e pinguecola

Specializzazione di Oculistica

Che cosa sono lo pterigio e la pinguecola?

Lo pterigio e la pinguecola sono due protuberanze anomale nella congiuntiva dell’occhio.

  • Lo pterigio appare come un tessuto carnoso sulla cornea e presenta dimensioni variabili.
  • La pinguecola appare come un rigonfiamento giallastro nella parte bianca dell’occhio.

Prognosi della malattia

Si tratta di condizioni non cancerose, ovvero benigne, con prognosi positiva.

Sintomi dello pterigio e della pinguecola

Sebbene, il più delle volte, la pinguecola non produca sintomi, altre volte si può infiammare in modo acuto e produrre un quadro clinico denominato “pinguecolite”, che provoca l’arrossamento dell’occhio ed un disagio a livello locale. Anche lo pterigio in genere è asintomatico nelle fasi iniziali, ma quando si sviluppa di solito produce disagi oculari, arrossamento occasionale, ecc. Inoltre, dato che cresce sulla cornea può modificare la curvatura di quest’ultima, producendo alterazioni visive, o può coinvolgere l’asse visivo, riducendo significativamente la visione.

Diagnosi per pterigio e la pinguecola

Al fine di identificare lo pterigio o la pinguecola è sufficiente un esame oftalmologico della superficie oculare. In casi rari è necessario effettuare una biopsia della lesione ed analizzarla al microscopio allo scopo di escludere altre lesioni congiuntivali potenzialmente maligne.

Quali sono le cause dello pterigio e della pinguecola?

Lo pterigio e la pinguecola di solito insorgono a causa di un’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti. Inoltre, sono più frequenti nei pazienti esposti a sostanze irritanti come la polvere, la segatura, ecc. Altri fattori coinvolti sono la secchezza oculare cronica e l’invecchiamento.

Si possono prevenire?

Lo pterigio e la pinguecola sono più frequenti nei paesi tropicali e soprattutto nelle zone montane. Dato che la causa più comune di queste protuberanze sono le dosi di raggi UV ricevute nel corso della vita, gli occhiali da sole o anche un cappello sono utili al fine della prevenzione.

Trattamenti per lo pterigio e la pinguecola

  • Lo pterigio: il trattamento può andare dall’applicazione di gocce all’intervento chirurgico. Si possono combinare diverse strategie, a seconda della gravità: Un semplice intervento chirurgico per rimuovere completamente i tessuti patologici, seguito dalla ricostruzione della superficie oculare mediante trapianti (spesso dalla congiuntiva del paziente). Si tratta di un intervento ambulatoriale ed indolore in anestesia locale.
  • Dato che la pinguecola non cresce sulla cornea, di solito non è necessario alcun trattamento specifico, a meno che non sia frequentemente infiammata o per motivi estetici, nel qual caso potrebbe essere necessario rimuoverla con un intervento chirurgico.

Quale tipo di specialista li tratta?

Gli specialisti in oftalmologia hanno il compito di prevenire, diagnosticare e trattare le malattie che colpiscono gli occhi e la capacità visiva del paziente, come nel caso dello pterigio e della pinguecola. Gli occhi sono l’organo essenziale della visione e, nel corso della vita, possono essere interessati da anomalie di vario tipo. L’oftalmologia ha come obiettivo quello di preservare la capacità visiva del paziente, attraverso tecniche di trattamento medico, chirurgia o con l’aiuto di accessori esterni, come gli occhiali o le lenti a contatto.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies