Allergia

Specializzazione di Allergologia

Che cos’è l’allergia?

L’allergia è una risposta del sistema immunitario all’esposizione di sostanze che per la maggior parte delle persone sono innocue come polline, alcuni alimenti, alcuni farmaci e acari. L’allergia può interessare diversi tessuti, tuttavia le aree più frequentemente colpite sono naso, occhi, vie respiratorie e pelle.

Sintomi dell’allergia

Dato che l’allergia colpisce diverse aree del corpo, i sintomi possono più o meno intensi e differiscono in base al fattore scatenante. Nonostante ciò, ci sono alcuni sintomi più frequenti e comuni, come ad esempio:

  • Naso chiuso
  • Starnuti
  • Occhi gonfi e lacrimanti
  • Prurito a naso, bocca, gola e labbra
  • Prurito alla pelle in corrispondenza di eruzioni cutanee e arrossamenti
  • Tosse
  • Fiato corto e asma
  • Associazione di diarrea, nausea e vomito

Diagnosi per l’allergia

L’allergia può essere diagnosticata solo tramite esami specifici, fra i quali:

  • Prick test. Si applicano gli allergeni in soluzione sulla pelle, che viene perforata da un ago per favorire la sua penetrazione: se dopo 20 minuti si nota gonfiore, rossore o calore nella zona di applicazione, vuol dire che il paziente è sensibile alla sostanza iniettata;
  • Patch test. Sull’avambraccio o sull’addome vengono applicati cerotti impregnati di estratti allergizzanti: la reazione tarderà a manifestarsi rispetto a quella del prick test;
  • Rast test. È un esame del sangue in cui vengono ricercati specifici anticorpi che il paziente deve avere se è allergico a una determinata sostanza.

Quali sono le cause dell’allergia?

L’allergia è causata da una predisposizione genetica che porta i globuli bianchi a percepire come dannose alcune sostanze che in realtà sono innocue, producendo così molti anticorpi che a loro volta rilasciano le sostanze che causano la reazione allergica.

Si può prevenire?

È molto difficile dire se generalmente le allergie si possano prevenire oppure no, perché ciò dipende da molti fattori come la salute del paziente e il fattore scatenante: ad esempio, le allergie da polline sono molto difficili da prevenire, mentre quelle alimentari è possibile evitarle facendo abituare i bambini a mangiare alcuni cibi che causano le più comuni reazioni allergiche.

Trattamenti per l’allergia

In base al tipo di allergia, si possono optare per diversi trattamenti. L’esempio più comune sono gli antistaminici, utilizzati per allergie a polline o a particolari piante.

A quale specialista rivolgersi?

Lo specialista a cui rivolgersi per diagnosi e trattamento dall’allergia è l’Allergologo.

Video collegati a Allergia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies