Artrosi dell'anca

Specializzazione di Ortopedia e Traumatologia

Cos’è l’artrosi dell’anca?

L’artrosi dell’anca è una malattia degenerativa della cartilagine che ricopre la giuntura delle ossa del bacino e del femore. Questo tessuto facilita i movimenti tra le ossa e ne evita l’attrito. Quando la cartilagine diminuisce di trama e spessore o quando si consuma, si perde il corretto ingranaggio tra il femore e il bacino, fattore che dà luogo l’artrosi dell’anca. A seconda della sintomatologia dei pazienti si possono distinguere tra artrosi lieve, moderata e grave dell’anca.

Prognosi della malattia

L’artrosi dell’anca è una malattia cronica e, generalmente, si evolve molto lentamente con il passare degli anni. Inoltre, si stima che l’artrosi dell’anca sia il secondo o terzo tipo di artrosi più comune.

Sintomi dell’artrosi dell’anca

Il principale sintomo di questa patologia è il dolore, che si localizza fondamentalmente nella regione dell’inguine. Possono manifestarsi anche altri sintomi come la rigidità e il deterioramento della funzionalità (mobilità). In alcuni casi, il dolore scende verso la parte anteriore del muscolo, arrivando al ginocchio che può far male. Ciò potrebbe far pensare al paziente che il problema risieda nel ginocchio.

Diagnosi per l’artrosi dell’anca

Per eseguire la diagnosi dell’artrosi dell’anca, lo specialista seguirà i seguenti passi:

  • Indagine sul tipo di sintomi e sulle loro caratteristiche.
  • Esplorazione dell’articolazione dell’anca, dei suoi movimenti. Mediante quest’analisi, il medico può oggettivare il grado di artrosi esistente.
  • Radiografia dell’anca, per confermare la diagnosi

Quali sono le cause dell’artrosi dell’anca?

L’artrosi dell’anca è una malattia multifattoriale, ovvero, è la conseguenza di una somma di fattori genetici e ambientali. Tra le cause secondarie che, insieme a quelle primarie o in maniera isolata, provocano l’artrosi dell’anca vi sono:

  • Obesità
  • Età avanzata
  • Attività professionale
  • Carico eccessivo sull’articolazione a causa dello sport praticato ad alti livelli
  • Malformazioni
  • Alterazioni nell’anatomia dell’anca

Si può prevenire?

Una delle cause dell’artrosi dell’anca è l’invecchiamento, per il quale non è possibile evitare la patologia, ma si può comunque rallentarne la comparsa.
Quello che si può fare per prevenire l’artrosi è:

  • Perdere peso
  • Fare esercizio fisico. Ciò include l’esercizio delle articolazioni dell’anca.
  • Evitare movimenti che provochino dolore
  • Avere una postura corretta
  • Utilizzare bastoni o stampelle
  • Seguire una corretta alimentazione

Trattamenti per l’artrosi dell’anca

Attualmente non esiste alcun trattamento in grado di curare l’artrosi, tuttavia è possibile alleviarne i sintomi, ritardarne l’evoluzione e migliorare la qualità della vita del paziente. Per questo esistono varie alternative:
Misure fisiche:

  • Controllo del peso corporeo
  • Correggere le malformazioni o alterazioni anatomiche
  • Esercizio fisico
  • Farmaci

Chirurgia:

  • Sostituzione dell’articolazione con una protesi metallica. Generalmente viene eseguita in casi gravi.

Le misure fisiche e i farmaci potrebbero essere considerati un trattamento conservativo, il cui obiettivo è quello di ridurre al minimo il dolore e l’immobilizzazione, cercando di rallentare il più possibile l’avanzamento della patologia.

A quale specialista rivolgersi?

Il reumatologo è il medico con maggior esperienza per eseguire la diagnosi dell’artrosi dell’anca e distinguerla da altre patologie articolari. Allo stesso modo, il reumatologo può indirizzare il paziente anche verso altri specialisti, se necessario.

Video collegati a Artrosi dell'anca


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies