conizzazione cervicale

Specializzazione di Ginecologia e Ostetricia

Che cos’è la conizzazione cervicale?

Una conizzazione cervicale, nota anche come biopsia conica, è una piccola procedura diagnostica, eseguita utilizzando l’anestesia generale, che rimuove una sezione conica di tessuto anomalo dal collo dell’utero (cervice). La conizzazione cervicale viene utilizzata per verificare la presenza di tumore alla cervice uterina oppure di cellule precancerose. Rappresenta inoltre un’opzione di trattamento per rimuovere tutte le cellule anomale (precancerose).

Che cosa comporta la conizzazione cervicale?

Viene somministrata anestesia generale. L’intervento chirurgico inizia con il posizionamento di uno speculum nella vagina, in modo tale da poter esaminare la cervice uterina. Successivamente, viene rimossa una piccola porzione di tessuto a forma di cono dalla cervice mediante un bisturi, un’ansa diatermica o un laser. La procedura dura circa 15 minuti. Il tessuto rimosso viene quindi inviato al laboratorio per controllare che tutte le cellule anomale siano state rimosse o per verificare la presenza di tumore. Sulla vagina potrebbe venire posizionata una garza al fine di arrestare un eventuale sanguinamento. Mentre questa è in posizione potrebbe venire inserito un catetere.

Perché viene eseguita la conizzazione cervicale?

La biopsia conica potrebbe essere raccomandata nel caso in cui si manifestino i sintomi associati con il tumore alla cervice uterina. La biopsia conica potrebbe inoltre essere eseguita per trattare cellule cervicali anomale rilevate attraverso lo screening cervicale. Le cellule anomale precancerose, se non trattate, possono svilupparsi in tumore alla cervice uterina.

Preparazione alla conizzazione cervicale

Dato che la procedura viene eseguita in anestesia generale, è necessario evitare di consumare cibo nelle 6-8 ore precedenti, mentre il consumo di liquidi va interrotto 2 ore prima dell’intervento.

Cosa si prova durante la conizzazione cervicale?

Successivamente alla biopsia conica è possibile avvertire dei crampi per una settimana. Nelle 2-3 settimane dopo la procedura le perdite vaginali potrebbero presentare sangue, essere pesanti e di colore giallo. È importante non utilizzare tamponi e non avere rapporti sessuali nelle 4-6 settimane dopo l’intervento.

Significato di risultati anomali

Un risultato normale implica che non vi sono cellule cancerose o precancerose nella cervice. Un risultato anomalo implica che vi sono cellule cancerose o precancerose nella cervice. In caso di diagnosi di tumore verranno effettuati ulteriori esami e verrà messo a punto un piano di trattamento, il tutto da discutere con il proprio specialista.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies