Difetto interventricolare

Specializzazione di Cardiochirurgia

Il difetto interventricolare è una cardiopatia congenita che si sviluppa in oltre 30% dei bambini cardiopatici, e consiste in un foro nella parete che separa i due ventricoli, o setto interventricolare (parte che impedisce che il sangue dei due lati si mescoli). Tali fori alterano il flusso del sangue all’interno nel cuore e, di conseguenza, parte del sangue ossigenato viene pompato nei polmoni invece che essere distribuito nel corpo. I fori possono essere di varie dimensioni: piccoli (si chiudono spontaneamente e non creano problemi), medi (può essere necessaria la chiusura chirurgica) o ampi (è necessario intervenire chirurgicamente). Possono inoltre, presentarsi in varie parti del setto. I sintomi di questa patologia sono generalmente soffi cardiaci o insufficienza cardiaca nel caso di fori di grosse o medie dimensioni. I sintomi dell’insufficienza cardiaca insorgono già nella prima infanzia e sono: affanno, stanchezza, accumulo di liquido e sangue nei polmoni, gonfiore ai piedi, caviglie, gambe, vene del collo, addome e crescita del bambino molto lenta. Questi sintomi inoltre, si aggravano se vi è uno stato di nutrizione carente. I segni ed i sintomi di questa patologia dopo l’infanzia sono rari, dato che i fori possono restringersi col tempo o vengono riparati. Nel caso in cui il bambino presenti un difetto al setto interventricolare, ma nessun sintomo di insufficienza cardiaca, si può richiedere solo un monitoraggio con esami e controlli regolari per rilevare la chiusura o la riduzione della grandezza dei fori. Quando i difetti sono più gravi invece, si ricorre a un’ipernutrizione (i neonati con questa patologia crescono molto lentamente e non prendendo peso), alla chirurgia e, qualora la chirurgia non fosse possibile o non si rivelasse risolutiva, ai cateteri. L’intervento chirurgico è a cuore aperto e prevede l’applicazione di toppe. 

Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies