Disturbi psicosomatici

Che cosa sono i disturbi psicosomatici?

I disturbi psicosomatici sono una condizione in cui i sintomi fisici vengono aggravati da fattori mentali; si tratta pertanto di una condizione in cui mente e corpo risultano connessi. Alcune condizioni fisiche possono essere aggravate da fattori mentali, tra cui lo stress e l’ansia, e lo stato mentale di una persona può far sì che la condizione fisica migliori o peggiori in un dato momento. Molte malattie e condizioni possono essere influenzate dallo stato mentale del paziente; tuttavia, alcune condizioni sono più sensibili rispetto ad altre allo stato mentale della persona. Le eruzioni cutanee e le condizioni della pelle, tra cui la psoriasi e l’eczema, possono peggiorare se la persona si sente stressata o ansiosa. L’ipertensione è una condizione psicosomatica comune, in cui lo stress o l’ansia fanno aumentare la pressione arteriosa. Anche chi soffre di malattie cardiache e i pazienti affetti dal diabete di tipo 2 possono essere colpiti da questo tipo di disturbo. Spesso i disturbi psicosomatici hanno effetti negativi sull’apparato respiratorio, sull’apparato gastrointestinale e sull’apparato cardiovascolare. Possono inoltre avere effetti negativi sulla qualità della vita di una persona compromettendone il normale andamento.

I disturbi psicosomatici vengono di solito suddivisi in tre categorie diverse.

  • Pazienti che soffrono sia di una condizione fisica che di una condizione mentale. Le condizioni possono anche non essere correlate, ma il trattamento per ciascuna condizione viene complicato dalla presenza dell’altra.
  • Pazienti affetti da una condizione fisica che causa depressione o ansia. Un esempio in tal senso potrebbe essere un paziente affetto da una condizione a lungo termine, come un tumore, che si sente depresso a causa della prognosi.
  • Pazienti affetti da disturbi somatoformi, in cui i sintomi fisici sono causati da una malattia mentale. Esistono diversi tipi di disturbi somatoformi, tra cui l’ipocondria, in cui un piccolo sintomo viene ingigantito nella mente della persona, dando origine alla preoccupazione di essere affetti da una condizione ancora più grave.

Sintomi dei disturbi psicosomatici

I disturbi da somatizzazione si verificano quando un paziente è colpito da mal di testa e diarrea senza che vi sia alcuna condizione medica nota alla base dei sintomi. I pazienti che avvertono un dolore forte in assenza di una causa nota, tra cui le emicranie, il mal di schiena e i mal di testa da stress, sono considerati affetti da un disturbo del dolore. Il dismorfismo corporeo è un disturbo psicosomatico in cui il paziente si sente infelice o stressato per via del proprio aspetto esteriore e che può dare origine a condizioni fisiche pericolose come l’anoressia.

Trattamenti per i disturbi psicosomatici

Qualora si ritenga che un paziente stia soffrendo di un disturbo psicosomatico spesso verrà rinviato a uno psichiatra o ad uno psicologo. La terapia cognitivo-comportamentale viene spesso utilizzata per trattare tali condizioni. L’obiettivo della terapia è quello di fornire al paziente nuove abilità che gli permettano di poter affrontare i sintomi e di acquisire una comprensione più approfondita della condizione.

Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..