Febbre di origine sconosciuta

Specializzazione di Medicina interna

Che cos’è la febbre di origine sconosciuta?

La febbre di origine sconosciuta (FOS) è una febbre pari ad almeno 38,3 °C, che dura per più di tre settimane o che si verifica spesso senza causa apparente.

Sintomi della febbre di origine sconosciuta

I sintomi tipici della febbre di origine sconosciuta includono:

  • Una temperatura superiore ai 38,3 °C negli adulti o 37,5 °C nei bambini
  • Sudorazione
  • Brividi
  • Mal di testa
  • Dolori alle articolazioni o al corpo
  • Affaticamento
  • Eruzione cutanea
  • Tosse e mal di gola

Diagnosi per la febbre di origine sconosciuta

La febbre deve durare abbastanza a lungo per essere classificata come FOS. In primo luogo il medico chiederà al paziente se abbia viaggiato all’estero, se abbia subito esposizioni ambientali o se vi siano stati dei cambiamenti a livello di contesto quotidiano. Chiederà inoltre informazioni sull’anamnesi familiare del paziente in merito a malattie come il linfoma.
Vengono effettuati degli esami del sangue e degli esami obiettivi, in quanto gli esami del sangue consentono di verificare la presenza di determinate condizioni, mentre la pelle viene esaminata per individuare eventuali segni di eruzione cutanea o itterizia.
Viene controllata l’eventuale presenza di batteri e funghi in colture di sangue, urina ed espettorato. 
Qualora il medico avverta un soffio o sospetti un’endocardite, potrebbe essere necessario effettuare un esame di diagnostica per immagini al fine di valutare il cuore. Potrebbe essere necessario effettuare una radiografia toracica per controllare i polmoni. 

Quali sono le cause della febbre di origine sconosciuta?

Esistono quattro classificazioni della febbre di origine sconosciuta:

  1. FOS classica: si tratta di una febbre inspiegabile che dura per tre settimane. Infezioni o neoplasie come la leucemia possono esserne la causa. Anche altri disturbi in grado di colpire il tessuto connettivo possono esserne la causa.
  2. Nosocomiale: le persone di solito sviluppano febbre in seguito al ricovero in ospedale, dopo essere state ammesse per altre condizioni, e si ritrovano quindi ad avere una febbre inspiegabile. Le cause più comuni sono: embolia polmonare, sinusite, trombosi venosa profonda e tromboflebite settica (un’infiammazione che colpisce le vene).
  3. Da immunodeficienza: si verifica nelle persone con un sistema immunitario compromesso e comporta un rischio maggiore di infezione. Il sistema immunitario di solito risulta compromesso dopo un trattamento chemioterapico.
  4. Associata ad HIV: la malattia in sé può causare febbre e rendere inoltre le persone più propense a contrarre infezioni che possono causare febbre. 

Trattamenti per la febbre di origine sconosciuta

Il trattamento della febbre di origine sconosciuta dipende dalla causa. Nei casi in cui non vi sia traccia di una causa sottostante potrebbero venire utilizzati degli antinfiammatori non steroidei e degli antistaminici, in quanto tali farmaci aiutano a ridurre la febbre.
Le persone con febbre causata da immunodeficienza potrebbero essere trattate con antibiotici ad ampio spettro. Le infezioni sono responsabili di una percentuale compresa tra il 20 e il 40% delle FOS. 
Le persone con febbre associata ad HIV vengono trattate con farmaci antivirali.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies