Febbre di origine sconosciuta

Che cos’è la febbre di origine sconosciuta?

La febbre di origine sconosciuta (FUO) è un’alterazione della curva termica, che dura per più di tre settimane, senza un’evidente causa apparente.

Sintomi della febbre di origine sconosciuta

Solitamente si registra un persistente rialzo della temperatura corporea, anche modesto, associato a segni e/o sintomi del tutto aspecifici (stanchezza, sudorazione, dolori articolari, calo ponderale, ecc.), che non permettono di indirizzare immediatamente verso una diagnosi precisa.

Diagnosi per la febbre di origine sconosciuta

La febbre deve durare abbastanza a lungo per essere classificata come FUO, ma soprattutto deve essere chiaramente documentata. Molto importante diventa quindi la raccolta di un’approfondita anamnesi, che valuti l’andamento della curva termica e la presenza di eventuali sintomi associati. Sulla base delle varie ipotesi che si andranno a formulare si imposterà poi, di volta in volta, l’iter diagnostico del caso.

Quali sono le cause della febbre di origine sconosciuta?

La febbre di origine sconosciuta può essere conseguente a molteplici condizioni morbose: malattie infettive, neoplasie, malattie reumatiche, ecc.

Trattamenti per la febbre di origine sconosciuta

Il trattamento della febbre di origine sconosciuta dipende ovviamente dalla causa.

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.