Noduli tiroidei

Specializzazione di Endocrinologia e Malattie Del Metabolismo

Che cosa sono i noduli tiroidei?

I noduli tiroidei sono crescite anomale di cellule e tessuti che formano una protuberanza all’interno della ghiandola tiroidea. La ghiandola tiroidea si trova nel collo e rilascia l’ormone tiroideo, che aiuta a regolare il metabolismo del corpo.

Sebbene i noduli tiroidei solitamente siano non cancerosi (benigni), alcuni possono tuttavia esserlo, rendendo pertanto necessario sottoporli a valutazione qualora si voglia trattare un tumore alla tiroide nelle sue fasi iniziali.

Prognosi della malattia

Solitamente i noduli sono benigni e asintomatici e presentono una prognosi favorevole. In alcuni casi, tuttavia, la prognosi potrebbe essere incerta o sfavorevole, soprattutto nel caso in cui si riveli necessario asportare in tutto o in parte la tiroide, o se i noduli sono di natura maligna.

Sintomi dei noduli tiroidei

I noduli tiroidei solitamente non causano sintomi e, per la maggior parte, vengono rilevati durante gli esami di routine o tramite scansioni a tomografia computerizzata (TC) o altri simili esami di diagnostica per immagini. Sebbene i noduli tiroidei non siano, per la maggior parte, funzionanti, alcuni di essi producono un eccesso di ormone tiroideo, causando ipertiroidismo. I noduli tiroidei, se sufficientemente grandi, possono diventare visibili, con la comparsa sul collo di una protuberanza, oppure il nodulo può provocare problemi di respirazione e deglutizione a causa del restringimento della trachea.

Quali sono le cause dei noduli tiroidei?

La causa dei noduli tiroidei non è sempre nota o evidente. Alcuni noduli sono associati a carenza di iodio, sebbene si tratti di una circostanza rara, in quanto lo iodio viene spesso aggiunto al sale e ad altri alimenti. La tiroidite di Hashimoto, una condizione autoimmune, è associata ad un rischio maggiore di sviluppare noduli tiroidei. I noduli tiroidei possono essere causati da un eccesso di tessuto tiroideo, da rigonfiamento della tiroide (gozzo) e da cisti tiroidee. Tuttavia, non risulta sempre chiaro il motivo per cui si manifestano crescite e rigonfiamenti.  

Si possono prevenire?

Non è possibile prevenire i noduli tiroidei. Esistono degli esami in grado di stabilire la presenza o meno di un nodulo tiroideo in un individuo; tuttavia, questi devono sempre essere discussi con un medico.

Trattamenti per i noduli tiroidei

Il trattamento per i noduli tiroidei dipende dalle sue caratteristiche: se è benigno o canceroso, se è funzionante o meno, ecc.

Se canceroso, un nodulo tiroideo deve essere rimosso chirurgicamente. Il tumore alla tiroide, nel complesso, può essere trattato e curato. Si può inoltre eseguire un intervento chirurgico qualora il nodulo tiroideo sia particolarmente grande e causi disagio al paziente. Inoltre, il nodulo può essere rimosso se secerne attivamente ormoni.

Se il nodulo tiroideo è benigno potrebbe non essere necessario alcun trattamento, optando per un monitoraggio attento. Verranno eseguiti regolarmente esami della funzionalità tiroidea ed esami obiettivi per assicurarsi che il nodulo continui ad essere benigno. Se il nodulo tiroideo produce ormoni tiroidei, è possibile trattarlo con farmaci, terapia con radioiodio oppure, in alcuni casi, intervento chirurgico.

A quale specialista rivolgersi?

Uno specialista in endocrinologia potrà seguire il paziente dalla diagnosi fino al trattamento dei noduli tiroidei.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies