Papule Perlacee

Specializzazione di Andrologia

Che cosa sono le papule perlacee?

Le papule perlacee, anche dette angiomifibromi genitali, sono delle escrescenze benigne che si presentano all’organo genitale maschile ed in misura minore a quello femminile. Spesso sono asintomatiche, ma possono anche rendersi più evidenti aumentando di dimensione e assumendo un color rosa-perlato. L’incidenza riguarda circa il 20-30% della popolazione maschile.

Prognosi della malattia

Le papule perlacee non sono sintomo di alcuna malattia che possa pregiudicare la salute dell’individuo. Si tratta semplicemente di un inestetismo estetico, che in alcuni casi può anche regredire spontaneamente.

Sintomi delle papule perlacee

Le papule perlacee sono piccole escrescenze di circa 1 mm dalla forma rotondeggiante e dal colore che può variare da un rosa pallido fino ad un bianco perlato. Si presentano solitamente alla base del glande nell’uomo o alla vulva nella donna. Non sono causa né di irritazioni né di processi infettivi e non sono contagiose.

Diagnosi per papule perlacee

La diagnosi avviene attraverso un semplice esame obiettivo da parte dello specialista, che si occuperà di escludere la presenza di possibili malattie veneree quali condilomi o molluschi contagiosi, solitamente accompagnati da prurito ed infezioni, con l’esame di penoscopia.

Quali sono le cause delle papule perlacee

Non è al momento chiara l’origine dell’antiestetico disturbo. Certo è che non sono il sintomo di una malattia venerea, né di un’infezione batterica, né fungina.

Trattamenti per le papule perlacee

Nonostante il grande disagio che provocano negli uomini per la loro apparenza, le papule perlacee non costituiscono una problematica di salute, bensì solo estetico. I trattamenti disponibili per eliminarle hanno dunque solo lo scopo di migliorare l’estetica della pelle del genitale colpito.

Le tecniche più efficaci per rimuoverle includono:

  • Il Laser CO₂, che elimina tutte le papule in una sola seduta in meno di mezz’ora.
  • L’Elettro-dessicazione, che attraverso un ago elettrico è in grado di inviare un impulso elettrico che distrugge ogni singola papula, senza effetti collaterali.
  • La crioterapia, che si avvale dell’azoto liquido per seccare le papule che cadranno in seguito naturalmente.
  • Il Curettage, ovvero la rimozione chirurgica della problematica.

Non esistono farmaci o prodotti topici per il loro trattamento.

A quale specialista rivolgersi?

Gli specialisti che si occupano di diagnosticare e trattare questo disturbo sono il dermatologo, l’andrologo ed il ginecologo.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies