Rizoartrosi

Che cos’è la rizoartrosi?

La rizoartrosi o rizartrosi è una forma di artrosi che interessa il pollice della mano, più precisamente l’articolazione trapezio-metacarpale. Questo processo degenerativo-artrosico è caratterizzato da un’infiammazione cronica, ed è dovuto all’usura e all’invecchiamento della cartilagine tra il primo osso metacarpo e il trapezio. La patologia interessa maggiormente le donne. 

Sintomi della rizoartrosi

I sintomi che caratterizzano questa forma di artrosi sono rappresentati principalmente da dolore continuo e cupo alla base del pollice.

Ad esso si susseguono i seguenti sintomi, tipici della patologia:

  • Gonfiore della base del pollice;
  • Difficoltà nell’esecuzione di gesti manuali (es. apertura di un barattolo);
  • Sensazione di rigidità dell’articolazione trapezio-metacarpale;
  • Produzione di rumori anomalo durante il movimento dell’articolazione.

Cosa provoca la rizoartrosi?

Generalmente la rizoartrosi si manifesta con l’avanzare dell’età, infatti la principale causa della rizoartrosi è legata all’invecchiamento dell’articolazione, quindi all’usura della cartilagine della zona trapezio-metacarpale della base del pollice. Altre volte le cause possono derivare da precedenti fratture dell’articolazione.

Prognosi

La prognosi della rizoartrosi è generalmente sfavorevole poiché si tratta di una patologia infiammatoria cronica che tende ad avere un peggioramento continuo.

Diagnosi per la rizoartrosi

Attraverso la raccolta delle seguenti informazioni è possibile effettuare una diagnosi precisa:

  • Verificare quali sintomi sente il paziente;
  • Effettuare un esame obiettivo sulla base dei sintomi raccontati dal paziente e su particolari movimenti manovrati dal medico;
  • Anamnesi effettuata tramite lo studio critico della patologia e l’analisi della storia familiare del paziente;
  • Esame radiologico.

Si può prevenire?

Per evitare l’insorgere di questa infiammazione acuta bisognerebbe non sovraccaricare l’articolazione della mano attraverso la modifica, la riduzione o l’eliminazione di alcune abitudini che rientrano nella nostra gestualità quotidiana.

Trattamenti per la rizoartrosi

Attualmente non esiste una cura specifica per la rizoartrosi. Tuttavia è possibile sottoporsi a un trattamento di tipo sintomatico che può essere conservativo o chirurgico e ha i seguenti obiettivi:  

  • Riduzione dell’infiammazione, del dolore e del gonfiore (il dolore è legato all’infiammazione così come il dolore);
  • Miglioramento della mobilità articolare;
  • Permettere al paziente di poter svolgere le sue normali gestualità quotidiane.

Il trattamento conservatorio prevede il riposo, l’applicazione di ghiaccio, l’assunzione di farmaci antiinfiammatori, l’utilizzo di un tutore durante la notte e sessioni di fisioterapia per rinforzare e allungare i muscoli delle mani.

La terapia chirurgica include le seguenti tipologie di intervento:

  • Artroplastica: ricostruzione dell’articolazione danneggiata attraverso l’utilizzo di protesi;
  • Artrodesi: fusione o allineamento delle ossa articolari trapezio e primo metacarpo;
  • Artroscopia: rimozione di una parte di osso carpale trapezio;
  • Trapeziectomia con legamentoplastica: rimozione dell’osso carpale trapezio abbinato alla ricotruzione dei legamenti.

A quale specialista rivolgersi?

Per una corretta diagnosi e cura della rizoartrosi è necessario consultare il parere di un esperto ortopedico. 

20-07-2023
Top Doctors

Rizoartrosi

Dott. Rico Bernardini - Ortopedia e Traumatologia

Creato il: 13-06-2016

Editato il: 20-07-2023

Editor: Alice Cattelan

Che cos’è la rizoartrosi?

La rizoartrosi o rizartrosi è una forma di artrosi che interessa il pollice della mano, più precisamente l’articolazione trapezio-metacarpale. Questo processo degenerativo-artrosico è caratterizzato da un’infiammazione cronica, ed è dovuto all’usura e all’invecchiamento della cartilagine tra il primo osso metacarpo e il trapezio. La patologia interessa maggiormente le donne. 

Sintomi della rizoartrosi

I sintomi che caratterizzano questa forma di artrosi sono rappresentati principalmente da dolore continuo e cupo alla base del pollice.

Ad esso si susseguono i seguenti sintomi, tipici della patologia:

  • Gonfiore della base del pollice;
  • Difficoltà nell’esecuzione di gesti manuali (es. apertura di un barattolo);
  • Sensazione di rigidità dell’articolazione trapezio-metacarpale;
  • Produzione di rumori anomalo durante il movimento dell’articolazione.

Cosa provoca la rizoartrosi?

Generalmente la rizoartrosi si manifesta con l’avanzare dell’età, infatti la principale causa della rizoartrosi è legata all’invecchiamento dell’articolazione, quindi all’usura della cartilagine della zona trapezio-metacarpale della base del pollice. Altre volte le cause possono derivare da precedenti fratture dell’articolazione.

Prognosi

La prognosi della rizoartrosi è generalmente sfavorevole poiché si tratta di una patologia infiammatoria cronica che tende ad avere un peggioramento continuo.

Diagnosi per la rizoartrosi

Attraverso la raccolta delle seguenti informazioni è possibile effettuare una diagnosi precisa:

  • Verificare quali sintomi sente il paziente;
  • Effettuare un esame obiettivo sulla base dei sintomi raccontati dal paziente e su particolari movimenti manovrati dal medico;
  • Anamnesi effettuata tramite lo studio critico della patologia e l’analisi della storia familiare del paziente;
  • Esame radiologico.

Si può prevenire?

Per evitare l’insorgere di questa infiammazione acuta bisognerebbe non sovraccaricare l’articolazione della mano attraverso la modifica, la riduzione o l’eliminazione di alcune abitudini che rientrano nella nostra gestualità quotidiana.

Trattamenti per la rizoartrosi

Attualmente non esiste una cura specifica per la rizoartrosi. Tuttavia è possibile sottoporsi a un trattamento di tipo sintomatico che può essere conservativo o chirurgico e ha i seguenti obiettivi:  

  • Riduzione dell’infiammazione, del dolore e del gonfiore (il dolore è legato all’infiammazione così come il dolore);
  • Miglioramento della mobilità articolare;
  • Permettere al paziente di poter svolgere le sue normali gestualità quotidiane.

Il trattamento conservatorio prevede il riposo, l’applicazione di ghiaccio, l’assunzione di farmaci antiinfiammatori, l’utilizzo di un tutore durante la notte e sessioni di fisioterapia per rinforzare e allungare i muscoli delle mani.

La terapia chirurgica include le seguenti tipologie di intervento:

  • Artroplastica: ricostruzione dell’articolazione danneggiata attraverso l’utilizzo di protesi;
  • Artrodesi: fusione o allineamento delle ossa articolari trapezio e primo metacarpo;
  • Artroscopia: rimozione di una parte di osso carpale trapezio;
  • Trapeziectomia con legamentoplastica: rimozione dell’osso carpale trapezio abbinato alla ricotruzione dei legamenti.

A quale specialista rivolgersi?

Per una corretta diagnosi e cura della rizoartrosi è necessario consultare il parere di un esperto ortopedico. 

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.