Stitichezza

Che cos'è la stitichezza?

Il termine stitichezza è correlato alle abitudini intestinali di ciascun individuo e alla frequenza di defecazione. Una persona che compie meno di tre movimenti intestinali a settimana è considerata stitica. Tuttavia, ci sono persone che nonostante vadano regolarmente di corpo soffrono disagi, compiono sforzi eccessivi, producono feci molto dure o hanno la sensazione di non evacuare completamente.
La stitichezza può essere classificata in:

  • Costipazione passiva: appare in modo tempestivo per cause esterne correlate a un cambiamento nella dieta, a ritmi di vita, vacanze, stress, mancanza di esercizio fisico o ad alcuni farmaci. Quando la causa scompare, si ripristina la normale frequenza di defecazione.
  • Stitichezza cronica o abituale: si verifica per lunghi periodi. In questi casi è necessaria una diagnosi specifica per escludere altre possibili patologie e quindi adottare abitudini sane di vita che influenzino il normale tasso di defecazione.

Sintomi della stitichezza

I sintomi della stitichezza dipendono dal paziente. Tuttavia, i più comuni sono: meno di tre evacuazioni a settimana, difficoltà nell'andare in bagno, feci dure, presenza di gas o dolore durante la defecazione.

Quali sono le cause della stitichezza?

La causa più comune della costipazione è legata a fattori dietetici e, in particolare, alla mancanza di fibre. Altre volte è legata a malattie, essendo la stitichezza un sintomo tipico nei pazienti con diabete e patologie della tiroide.
Inoltre, anche alcuni farmaci usati per trattare il dolore, la depressione e alcune malattie cardiache possono causare costipazione.
Un caso estremo è legato al dolore durante i movimenti intestinali e alla presenza di sangue nelle feci, che può essere dovuto a un tumore nell'intestino.
Esistono anche numerose cause fisiologiche:

  • Ipomotilità intestinale: in cui i muscoli dell'intestino non hanno abbastanza forza per eseguire le contrazioni di espulsione fecale. Così, si presentano contrazioni involontarie o spasmi che fanno in modo che le feci non vengano espulse correttamente
  • Problemi rettali: in cui il retto non produce abbastanza riflesso per una normale defecazione o ci sono lesioni che causano dolori
  • Debolezza dei muscoli della parete addominale: con scarsa pressione per l'evacuazione
  • Ostruzione meccanica del colon o del retto: quando ci sono lesioni dell'intestino crasso o dell'ano.

Si può prevenire?

Condurre uno stile di vita sano, con una dieta ricca di fibre, come la Mediterranea, può aiutare a prevenire la stitichezza. Anche bere molti liquidi (circa due litri d'acqua al giorno), fare esercizi regolarmente e abituare il corpo ad andare al bagno quando si sentono gli stimoli, piuttosto che aspettare.

Trattamenti per la stitichezza

Il trattamento della stitichezza sarà correlato alla causa. Nella maggior parte dei casi sarà sufficiente aggiungere fibre alla dieta. Se la causa è correlata all'assunzione di alcuni farmaci, questi possono essere sostituiti o si può smettere di prenderli.

Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies