TAVI (Impianto valvolare aortico transcatetere)

Specializzazione di Cardiologia

Cos’è la TAVI ?

La TAVI (Impianto valvolare aortico transcatetere) è una procedura di cardiologia interventistica per sostituire una valvola aortica difettosa per via percutanea evitando quindi un intervento a cuore aperto e riducendone sensibilmente i rischi.

Perché si esegue la TAVI?

La valvola aortica, una delle quattro del nostro cuore, svolge il ruolo di connettere il ventricolo sinistro con l’arteria aortica, la principale del corpo umano. Quando la valvola presenta anomalie nel suo funzionamento il sangue ritorna verso il ventricolo e produce nel lungo termine un affaticamento del sistema circolatorio che può culminare con episodi di angina pectoris o sincopi. La TAVI è particolarmente indicata per pazienti che sarebbero troppo deboli per superare intervento a cuore aperto, come anziani o soggetti con patologie particolarmente delicate come la valvulopatia, patologie epatiche, malattie polmonari ostruttive croniche e soggetti colpiti da sincopi con aspettativa di vita tra i 2 e 3 anni, se non operati.

In cosa consiste la TAVI?

La TAVI si esegue per via percutanea, ossia la nuova valvola viene posizionata attraverso l’uso di un catetere che introdotto da una delle arterie principali, solitamente la femorale, viene spinto fino alla sede della valvola da sostituire. Una volta raggiunta la posizione corretta, la nuova valvola inizia ad espandersi, mentre un dispositivo metallico chiamato STENT a cui essa è stata agganciata spinge la valvola malata verso la parete aortica per lasciarle spazio. Attraverso una radiografia lo specialista è in grado di posizionare in maniera precisa e far espandere la valvola nuova attraverso uno strumento simile ad un palloncino nel catetere.

Preparazione all’intervento

Prima di effettuare l’intervento è opportuno consultare lo specialista per informarlo nel caso si assumano particolari farmaci o si presentino allergie. Generalmente si dovranno sospendere tutte le terapie a base di anticoagulanti e ridurre l’apporto di sale e liquidi nei giorni precedenti all’indagine. La sera prima dell’intervento è necessario eseguire una pulizia speciale con saponi antibatterici ed evitare di applicare ogni tipo di lozione o deodorante.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies