Valvola aortica bicuspide

Specializzazione di Cardiochirurgia

Che cos’è la valvola aortica bicuspide?

La valvola aortica bicuspide è una lieve malformazione cardiaca congenita, ossia presente dalla nascita. Il principale compito della valvola aortica è permettere al sangue di fluire da una cavità all’altra e di evitare che una certa quantità di sangue refluisca nel ventricolo sinistro. La più frequente cardiopatia congenita è la malformazione di questa valvola che invece di avere tre lembi valvolari, ne presenta solo due, nella maggior parte dei casi a causa del non sviluppo di uno dei lembi (lembo atrofico).

Sintomi della la valvola aortica bicuspide

Questa deformità, se non associata ad altre cardiopatie, non presenta sintomi specifici (per lo più senso di spossatezza, palpitazioni e giramenti di testa) e non compromette lo stile di vita del paziente. Tuttavia, con l’avanzare dell’età questa patologia, se non diagnosticata e monitorata, può aggravarsi e sfociare in altre problematiche, quali la stenosi aortica e l’insufficienza aortica.

Diagnosi per la valvola aortica bicuspide

La diagnosi per la valvola aortica bicuspide consiste in un ecocardiogramma. La gravità dipende dalla differenza di pressione tra l’interno del ventricolo sinistro e l’aorta dopo la valvola: più grande è la differenza, più grave è la patologia.

Quali sono le cause della la valvola aortica bicuspide?

Le principali cause della valvola aortica bicuspide sono di origine genetica. È stimato che il 10%-20% delle persone che hanno parenti di primo grado affette da questa patologia, presentino la stessa anomalia. Sono anche state identificate delle leggere mutazioni genetiche correlate alla valvola aortica bicuspide, ma non è ancora stata comprovata nessuna relazione diretta con una delle alterazioni. 

Si può prevenire?

Non è possibile prevenire la valvola aortica bicuspide a causa della sua natura genetica.

Trattamenti per la valvola aortica bicuspide

Il trattamento è di tipo farmacologico nei casi lievi di valvola aortica bicuspide, per alleviare il danno dell’ostruzione o dell’insufficienza valvolare; nei casi più gravi, il trattamento è di tipo chirurgico. Questo consiste nell’inserimento di una protesi valvolare di materiale sintetico o biologico.

A quale specialista rivolgersi?

In caso di valvola aortica bicuspide, si consiglia di consultare un esperto in cardiologia o in cardiochirurgia.  

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies