Vecchiaia: depressione e psicoterapia

I disturbi mentali della vecchiaia e le loro conseguenze sul futuro

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 20/08/2018
Editor: Top Doctors®

Nel 2020, la malattia mentale sarà il principale problema di salute che colpirà la società in tutto il mondo. L’assistenza psichiatrica e il sostegno alle famiglie sono essenziali per superare questo tipo di patologia. Ne parla l'esperto in Psichiatria

 

 

Problemi psichiatrici negli anziani

Nel 1996 l'OMS ha avvertito sull'importanza che la malattia mentale acquisterà in futuro. A questo proposito, gli esperti insistono sul fatto che sarà il problema di salute più grande nel 2020 in tutto il mondo, compresi i paesi in via di sviluppo. In meno di 20 anni la depressione passerà dal quinto al secondo posto nella classifica delle discapacità.

I pazienti anziani presentano più disturbi mentali rispetto agli adulti più giovani

 L'alta prevalenza e morbilità degli anziani favoriscono un maggior rischio di deterioramento cognitivo. Oltre ad una accurata visita clinica dello stato mentale e della funzione cognitiva, e il medico dovrà essere infornato sull’uso di medicinali e su eventuali terapie a cui è sottoposto il paziente anziano.

Diagnosi del problema psichiatrico

Lo psichiatra dovrebbe essere in grado di effettuare una diagnosi precoce, rilevando sintomi o segnali che suggeriscano l'esistenza di un problema psichiatrico, come un comportamento anomalo, o malattie neurodegenerative.

Il colloquio clinico e l'esplorazione psicopatologica sono i punti su cui basarsi per condurre una corretta diagnosi. In seguito lo psichiatra fornirà l'approccio terapeutico più efficace in base alle condizioni cliniche, sociali e familiari di ogni paziente.

Il ruolo dello psichiatra

Il ruolo dello psichiatra è fondamentale per la cura del paziente anziano, che deve essere seguito anche da geriatri, neurologi e internisti. Il lavoro è focalizzato sulla rilevazione, la diagnosi e il trattamento delle malattie mentali, sulla valutazione delle malattie neurodegenerative e sull'indirizzamento delle alterazioni comportamentali. È anche importante informare i pazienti e le loro famiglie circa il bisogno di cure specifiche circa la possibilità di coordinare le risorse sociali offerte da ospedali, comunità o anche a domicilio.

Il ruolo della famiglia

La famiglia è un supporto indispensabile nel recupero di malattie mentali o neurodegenerative. È dimostrato che i pazienti anziani con un ambiente familiare idoneo hanno una prognosi migliore rispetto al resto. Pertanto è fondamentale per i familiari essere parte integrante del processo di recupero come co-terapeuti e svolgere ruolo attivo nel monitoraggio del paziente, nel riconoscere sintomi e comportamenti che consentano una diagnosi precoce e un miglioramento globale nel paziente anziano.

 

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Psichiatria


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies