Parliamo di contraccezione

Parliamo di contraccezione

Editato da: Veronica Renzi il 05/12/2023

La scelta del metodo contraccettivo più adatto a una donna richiede un corretto counseling che tenga conto delle sue esigenze individuali. Ma quali sono i metodi contraccettivi più efficaci, quali sono i loro effetti collaterali e quanto è affidabile la contraccezione di emergenza? A questi ed altri dubbi risponde il Dott. Marco Salvatores, esperto in Ginecologia ad Aosta e Rivarolo Canavese

I metodi contraccettivi più efficaci disponibili oggi

Attualmente, i contraccettivi più efficaci includono diverse opzioni, come la pillola anticoncezionale (disponibile in molte varianti), l'impianto sottocutaneo progestinico, l'anello vaginale e le spirali (medicate e non medicate).

Gli effetti collaterali dei contraccettivi orali

Gli effetti collaterali dei contraccettivi orali possono includere la ritenzione di liquidi, cefalea e problemi vascolari, sebbene siano rari. Tuttavia, un corretto counseling e una scelta oculata del contraccettivo possono aiutare a minimizzare tali possibilità.

Contraccezione di emergenza: come funziona?

La contraccezione di emergenza è progettata per impedire l'impianto di un'eventuale cellula uovo fecondata. Dovrebbe essere utilizzata entro 5 giorni da un rapporto a rischio, ma la sua efficacia è massima quando viene assunta il più presto possibile. È una scelta importante per coloro che cercano una protezione extra dopo un rapporto non protetto.

Differenza tra contraccezione ormonale e non ormonale

La contraccezione ormonale, che include la pillola, il cerotto, l'anello e l'impianto sottocutaneo, coinvolge l'uso di ormoni che bloccano l'ovulazione. D'altra parte, la contraccezione non ormonale, come la spirale intrauterina, agisce impedendo l'impianto della cellula uovo, mentre i metodi di barriera, come il preservativo e il diaframma, impediscono l'incontro tra gli spermatozoi e la cellula uovo.

Quanto tempo ci vuole per tornare fertile dopo aver interrotto l'uso di contraccettivi?

Il ritorno della fertilità dipende dal tipo di contraccettivi usati. In linea di massima, già dal mese successivo all'interruzione si può ricercare una gravidanza, se desiderato.

Ginecologia e Ostetricia a Aosta