Preveniamo l’ictus

Autore: Dott. Carlo Sebastiano Tadeo
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

L’ictus ischemico è un danno cerebrale che si verifica a causa di un’interruzione del flusso sanguigno nel cervello, mentre l’ictus emorragico è dovuto alla rottura di un vaso nel cervello. Ma è possibile prevenirli? Il nostro esperto in Neurologia, il Dott. Carlo Sebastiano Tadeo, ci spiega come

 

 

Modificare il proprio stile di vita per prevenire l’ictus

1) Il primo fattore di rischio dell’ictus è l’ipertensione arteriosa: bisogna misurare la pressione molto frequentemente fin da giovani, per non rischiare che le arterie si rovinino nel corso degli anni.

2) Smettere di fumare: in tutti i soggetti che smettono di fumare, indipendentemente dall’età e dal numero di sigarette fumate, la percentuale di rischio di ictus diminuisce drasticamente nell’arco di 2-4 anni dalla sospensione del fumo.

3) Svolgere attività fisica regolarmente: l’attività fisica, infatti, è importantissima per la prevenzione di malattie come diabete, obesità, dislipidemie ed ipertensione. Queste patologie rappresentano a loro volta dei fattori di rischio per l’ictus: prevenirle significa prevenire l’ictus. È consigliata, quindi, un’attività fisica moderata e di tipo aerobico: basta camminare per almeno 30 minuti al giorno a passo veloce.

4) Ridurre lo stress: lo stress influisce sulla pressione arteriosa e indebolisce il sistema immunitario. È un fattore di rischio per molte malattie, non solo per l’ictus.

 

Gli alimenti per prevenire l’ictus

1) Frutta, verdura e legumi: sono consigliati, in particolare, verdure dalla foglia verde e agrumi. I componenti contenuti in questi alimenti (vitamine antiossidanti, fenoli, folati, minerali, ormoni, enzimi vegetali, fibre) contribuiscono tutti a mantenere sano l’organismo e a diminuire il rischio di ictus.

2) Cioccolato fondente: il cioccolato fondente fa bene, ma non bisogna abusarne a causa del suo altro contenuto calorico.

3) Alcol: potrebbe sembrare strano, ma un modico consumo di alcol aiuta nella prevenzione dell’ictus. Gli uomini possono bere due bicchieri di vino al giorno, mentre le donne uno (le donne hanno meno capacità di assimilare l’alcol). Al contrario, un consumo eccessivo (>60 g/die) espone enormemente al rischio di ictus.

4) Tè: i polifenoli contenuti nel tè, soprattutto nel tè verde, svolgono un effetto protettivo contro l’ictus

5) Pesce: il pesce è una fonte di Omega-3. Se ne consiglia il consumo almeno una o due volte a settimana. Da preferire sono il pesce azzurro, il salmone, il pesce spada e il tonno fresco. Da evitare, invece, il pesce fritto.

6) Latte e derivati: i minerali presenti nel latte (calcio, magnesio, potassio) aiutano a mantenere i valori della pressione nella norma, scongiurando il rischio di ictus. Sono consigliabili, però, i prodotti parzialmente scremati o a ridotto contenuto di sali e grassi.

7) Cereali Integrali: i cereali integrali svolgono un’azione protettiva contro le malattie cardiovascolari in genere. Questo è dovuto all’azione contemporanea di tutti i loro componenti: sostanze bioattive, fibre, vitamine, folati, magnesio e potassio.

 

Il rischio vascolare, invece, è aumentato dall’eccessivo apporto di sale e grassi saturi, che incidono sulla pressione arteriosa e sulla colesterolemia. Non ci sono indicazioni certe, invece, per quanto riguarda il consumo di carne e uova. 

Dott. Carlo Sebastiano Tadeo
Neurologia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies