Dieta allattamento

Specializzazione di Endocrinologia e Malattie Del Metabolismo

Cos'è la dieta per l'allattamento?

La dieta per l'allattamento è quella che si pianifica mentre una donna allatta dal seno. È importante seguire determinate misure durante questo periodo in modo che il bambino riceva una corretta alimentazione. Generalmente e tranne nei casi estremi come la malnutrizione o delle diete vegetariane rigorose, il latte contiene tutti i nutrienti essenziali per la salute del un bambino.

Perché viene eseguita?

Si raccomanda di seguire una dieta durante il periodo di allattamento nei casi in cui la madre o il bambino necessitino di qualche tipo di vitamina o di difesa nell'organismo, o anche nei casi in cui vi sia sovrappeso, diabete, colesterolo o qualche tipo di malattia nella madre. È importante che questo controllo dell'alimentazione venga seguito da uno specialista del settore e non si seguano diete strutturate senza aver studiato il caso in particolare né le diete di moda. Inoltre questa dieta verrà consigliata quando la quantità e la qualità del latte sono non idonee.

In cosa consiste?

La dieta da mantenere durante l'allattamento non dovrebbe basarsi sulla valutazione della quantità delle calorie, ma sul coprire quelle carenze che influiscono sulla salute della madre e del bambino. Per ciò, è necessario includere una varietà di alimenti sani, cioè carboidrati, proteine, verdure, frutta e grassi sani. Alcuni pesci, in particolare quelli di acqua fredda, contengono acidi grassi Omega3, il cosiddetto acido docosaesaenoico (DHA) e acido eicosapentaenoico (EPA) che sono importanti per lo sviluppo del cervello, degli occhi e del sistema nervoso del bambino durante il primo anno di vita. Per ciò, è consigliabile non superare la quantità di 5,5 chili di pesce e frutti di mare a settimana. Vanno evitati anche alcuni tipi di pesci contenenti un alto indice di contaminanti come il mercurio, tra ia quali squali, pesci spada, sgombri e sogliole. Il tonno in scatola bianco tende ad avere livelli superiori di contaminanti rispetto ad altri tipi di tonno in scatola. Al livello di liquidi è necessario mantenere una buona idratazione. Si stima che un corpo di una madre abbia bisogno di circa 16 tazze di liquido, compreso il liquido trovato negli alimenti e in piatti come brodi o zuppe. Occorre limitare la caffeina, berne con moderazione non più di 300mg al giorno o 250ml. Inoltre, non è raccomandata l'assunzione di grassi saturi che si trovano in carni grasse, burro, latte intero o oli tropicali di palma e cocco o prodotti transgenici. Evitare l'esposizione a contaminanti che si trovano negli alimenti quali pesticidi, insetticidi e altre sostanze chimiche che potrebbero influenzare la qualità del latte, olltre all'alcool e al tabacco.

Preparazione per la dieta dell'allattamento

Prima di prendere decisioni alimentari è necessario consultare uno specialista perché guidi e misuri i valori di vitamine e sostanze nutritive che si devono mantenere nell'organismo.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies