Ecografia transfontanellare

Specializzazione di Radiologia

L’ecografia encefalica transfontanellare nel neonato è il metodo di imaging primario per lo studio del danno cerebrale perinatale e dei suoi possibili esiti. Questo esame si esegue utilizzando come punto di entrata del fascio di ultrasuoni, la fontanella anteriore: membrana situata in cima alla testa del neonato che ricopre le ossa del cranio dove non si sono ancora completamente saldate. L’ecografia encefalica transfontanellare è l’esame che permette di approfondire le cause del problema e, così, di individuarne i trattamenti. 

L’ecografia cerebrale o transfontanellare si realizza per osservare e studiare i tessuti cerebrali ed i ventricoli attraverso la fontanella anteriore ancora aperta al fine di rilevare nel feto la presenza di idrocefalo congenito o acquisito e di stabilirne le caratteristiche. È un esame postnatale da effettuarsi entro i primi 12 mesi di vita, durante i quali la sintomatologia riscontrata nei pazienti è la seguente: incremento anomalo della circonferenza cranica irritabilità, letargia e tensione della fontanella anteriore. I sintomi invece che si verificano dopo il primo anno di vita del bambino sono: sonnolenza, cefalea, vomito ripetuto, disturbi visivi e anche crisi epilettiche. Nei casi di prematurità, che comporta un alto rischio di emorragia ai ventricoli nei neonati di peso inferiore al kilogrammo. L’ecografia viene impiegata inoltre nel caso di asfissia (assenza o ossigeno scarso che impedisce una respirazione normale) o insufficienza respiratoria, nel caso in cui vi siano malformazioni o si sospettano o quando si riscontrano anomalie nel cranio. Si applica inoltre anche nel caso di idrocefalo congenito, ovvero quando si verifica un aumento di liquido cefalo-rachidiano nei ventricoli. L’ecografia cerebrale inoltre, è un metodo utile e affidabile per controllare l’evoluzione di eventuali lesioni. 

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies