Ecografia transfontanellare

Dott. Massimo Zeccolini - Radiologia

Pubblicato: 31/01/2018

Che cos’è l’ecografia transfontanellare?

L’ecografia encefalica transfontanellare nel neonato è il metodo di imaging primario per lo studio del danno cerebrale perinatale e Neonatodei suoi possibili esiti.

In cosa consiste?

Questo esame si esegue utilizzando come punto di entrata del fascio di ultrasuoni, la fontanella anteriore: membrana situata in cima alla testa del neonato che ricopre le ossa del cranio dove non si sono ancora completamente saldate. L’ecografia encefalica transfontanellare è l’esame che permette di approfondire le cause del problema e, così, di individuarne i trattamenti.

Perché si esegue?

L’ecografia cerebrale o transfontanellare si realizza per osservare e studiare i tessuti cerebrali ed i ventricoli attraverso la fontanella anteriore ancora aperta al fine di rilevare nel feto la presenza di idrocefalo congenito o acquisito e di stabilirne le caratteristiche. È un esame postnatale da effettuarsi entro i primi 12 mesi di vita, durante i quali la sintomatologia riscontrata nei pazienti è la seguente: incremento anomalo della circonferenza cranica irritabilità, letargia e tensione della fontanella anteriore.

I sintomi invece che si verificano dopo il primo anno di vita del bambino sono:

Nei casi di prematurità, che comporta un alto rischio di emorragia ai ventricoli nei neonati di peso inferiore al chilogrammo. L’ecografia viene impiegata anche nel caso di asfissia (assenza o ossigeno scarso che impedisce una respirazione normale) o insufficienza respiratoria, nel caso in cui vi siano malformazioni o si sospettano o quando si riscontrano anomalie nel cranio. Può essere applicata anche nel caso di idrocefalo congenito, ovvero quando si verifica un aumento di liquido cefalo-rachidiano nei ventricoli. L’ecografia cerebrale, infine, è un metodo utile e affidabile per controllare l’evoluzione di eventuali lesioni.

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.