Insufficienza respiratoria

Specializzazione di Pneumologia e Malattie Respiratorie

Che cos’è l’insufficienza respiratoria?

L’insufficienza respiratoria è una condizione patologica che si verifica quando l’apparato respiratorio non riesce a trasportare una quantità di ossigeno al sangue o quando i polmoni non eliminano una determinata quota di anidride carbonica da esso. L’insufficienza respiratoria può essere acuta o cronica. È acuta se compare e ha una durata limitata (al massimo di un’ora). È cronica se si manifesta e sviluppa nel giro di alcuni giorni. La forma più comune è l’insufficienza respiratoria ipossemica che si può riscontrare nelle patologie che coinvolgono i polmoni (edema polmonare, polmonite, embolia, fibrosi polmonare).

Sintomi dell'insufficienza respiratoria

I principali sintomi causati dall’insufficienza respiratoria sono rappresentati da:

  • Respiro irregolare o boccheggiante
  • Tachicardia
  • Uso energico dei muscoli della respirazione (es. il diaframma)
  • Tachipnea
  • Diminuzione del volume respiratorio

Diagnosi per l'insufficienza respiratoria

Per avere la certezza di essere affetti da insufficienza respiratoria è necessario sottoporsi a esami specifici del sangue e ad altri test:

  • Elettrocardiogramma: per analizzare l’attività del cuore
  • Esami del sangue: per verificare il livello di ossigeno e di anidride carbonica nel sangue
  • Pulsosimetria: per valutare la quantità di ossigeno nel sangue

Quali sono le cause dell’insufficienza respiratoria?

Le cause che determinano insufficienza respiratoria sono numerose e dipendono dalla gravita della patologia stessa. Di seguito le principali ragioni per cui si manifesta:

Trattamenti per l’insufficienza respiratoria?

Le terapie utilizzate per la cura dell’insufficienza respiratoria sono mirate a migliorare l’ipossemia, a correggere l’acidosi e l’attività cardiaca. A seconda del tipo di insufficienza respiratoria (con durata limitata o cronica) vengono utilizzati dei trattamenti specifici differenti. In genere si usano delle cannule nasali o delle mascherine faciali per la somministrazione di ossigeno puro medicale oppure si ricorre alla ventilazione meccanica che serve a migliorare l'ossigenazione e a ridurre la richiesta di ossigeno da parte dei muscoli respiratori.

A quale specialista rivolgersi?

Si consiglia di consultare il parere di un esperto pneumologo che prescriverà il trattamento opportuno per affrontarla.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies