Infezioni genitali

Specializzazione di Malattie infettive

Che cosa sono le infezioni genitali?

Quando si parla di infezioni genitali si fa riferimento ad una classe piuttosto ampia di patologie che colpiscono i genitali. Colpiscono sia uomini che donne, anche se quest’ultime mostrano solitamente una sintomatologia più aggressiva. Sono causati dall’azione di batteri, virus virali e funghi.

Le malattie più frequenti sono:

Sintomi delle infezioni genitali

Poiché molte delle infezioni genitali sono caratterizzate da una sintomatologia non chiara o sono addirittura asintomatici, è spesso difficile rendersi conto che esiste una problematica. I segnali chiave per le donne sono in genere perdite vaginali, maleodoranti, prurito e bruciore, mentre negli uomini questi sintomi sono molto più sopiti. A seconda dell’infezione possono inoltre presentarsi perdite bianche o verdi con consistenza anomala, placche di colore bianco, dolore durante la minzione o i rapporti, urine maleodoranti e compromissione della fertilità.

Diagnosi per le infezioni genitali

Per diagnosticare le infezioni genitali lo specialista esegue in primo luogo un esame obiettivo per verificare lo stato degli organi genitali. Seguiranno analisi più approfondite come l’esame delle urine, del sangue e prelievi di campioni biologici per individuare l’agente patogeno.

Quali sono le cause delle infezioni genitali?

Le infezioni genitali sono causate da virus, batteri o funghi e possono trasmettersi tanto attraverso i rapporti sessuali, quanto attraverso per l’utilizzo di biancheria infetta. Anche durante il parto, nel caso la madre soffrisse di un’infezione, possono essere trasmesse queste patologie. Alcune infezioni possono però svilupparsi anche a causa di un indebolimento della flora batterica e dell’intero sistema immunitario che rimane più debole agli attacchi delle virus.

Si può prevenire?

La prevenzione principale per questa categoria di disturbi è costituita dall’impiego del preservativo, specialmente in caso di rapporti a rischio. Oltre a ciò è consigliabile seguire anche alcune norme di igiene intima. La pulizia deve essere frequente (sempre dopo un rapporto sessuale), ma non troppo eccessiva, evitando di utilizzare saponi non adeguati che alterino il PH della flora batterica. Biancheria sintetica o indumenti troppo aderenti possono altresì aumentare il rischio di infiammazione e conseguente infezione.

Trattamenti per le infezioni genitali

Il trattamento delle infezioni genitali consiste principalmente in terapie farmacologiche a base di antimicotici per infezioni fungine, antibiotici per le infezioni da batteri e antivirali qualora si tratti di virus virali. A questa cura si associano inoltre spesso creme emollienti e lenitive che camino i bruciori, così come una cura a base di fermenti lattici per ricostituire la flora batterica danneggiata dagli antibiotici. È bene chiarire che la stessa terapia dovrà inoltre essere prescritta al partner del paziente contagiato per evitare il cosiddetto effetto “ping-pong”.

A quale specialista rivolgersi?

I ginecologi sono gli specialisti primari per la diagnosi ed trattamento delle infezioni dei genitali. Gli urologi possono altresì diagnosticare queste patologie.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies