Malnutrizione infantile

Specializzazione di Pediatria

Cos’è la malnutrizione infantile?

La malnutrizione infantile è il risultato del consumo insufficiente di alimenti e della comparsa ripetuta di malattie infettive. Il primo anno di vita di un bambino è fondamentale per la sua crescita, sia per il suo sviluppo fisico che psicologico. Perciò, l’alimentazione è estremamente importante in questa fase della vita, sebbene sia rilevante anche in nelle altre. Esistono tre tipi di malnutrizione:

  • Malnutrizione acuta grave o severa: è la forma più comune e richiede assistenza medica d’urgenza. Si può osservare dal peso, poiché questo è al di sotto dello standard, calcolato a partire dall’altezza del bambino e dal perimetro del suo braccio.
  • Malnutrizione acuta moderata: si può osservare dal perimetro del braccio, che è al di sotto degli standard. È necessario un trattamento immediato perché la malattia non progredisca.
  • Malnutrizione cronica: si verifica un ritardo della crescita. Essa viene calcolata comparando l’altezza del bambino con un standard che dipende dall’età dello stesso. Questa patologia è caratterizzata da una carenza delle sostanze nutritive necessarie, nell’arco di un tempo prolungato e provoca un ritardo fisico e mentale durante lo sviluppo del bambino.

Prognosi della malattia

La prognosi dipende dalla causa della malnutrizione. La maggior parte delle carenze nutritive possono essere corrette; tuttavia, se la causa è una malattia, è necessario trattare prima quest’ultima con l’obiettivo di contrastare la carenza nutritiva che ne consegue.

Sintomi della malnutrizione infantile

Tra i sintomi che determinano questa patologia vi sono:

  • Perdita di peso.
  • Pallore estremo.
  • Addome incavato o gonfio.
  • Zigomi sporgenti.
  • Perdita di memoria.
  • Freddo a mani e piedi.
  • Crescita lenta.
  • Pelle secca.
  • Perdita e cambio di colore dei capelli.
  • Sensazione di pienezza e pesantezza dopo aver mangiato leggero.
  • Mestruazioni irregolari o scomparsa delle stesse.
  • Stanchezza fisica.
  • Perdita di massa muscolare.
  • Alterazioni nella coagulazione sanguigna e nel sistema immunitario.
  • Se la malnutrizione è grave, il paziente avrà le dita di mani e piedi fredde e di colore bluastro, a causa di disturbi della circolazione.
  • Unghie fragili.
  • Magrezza estrema e anemia.

Esami medici per la malnutrizione infantile

Per diagnosticare la malnutrizione infantile è necessario sottoporsi a delle analisi di routine, calcolare l’indice di massa corporea e misurare il diametro del braccio. Gli esami del sangue vengono eseguiti per valutare la presenza dell’anemia e di altre carenze, come quelle di minerali o di vitamine.

Quali sono le cure per la malnutrizione infantile?

Le cause possono dividersi in tre grandi gruppi:

  • Cause immediate: sono le cause maggiormente collegate a un’alimentazione inadeguata, ovvero, ad un consumo di cibo insufficiente (sia per la quantità che per la qualità) e possono provocare malattie infettive, come la diarrea, che peggiora la situazione.
  • Cause soggiacenti: sono collegate all’accesso inadeguato agli alimenti, all’assistenza sanitaria limitata e all’ingerimento di acqua inquinata.

Si può prevenire?

Nel neonato è essenziale il consumo di latte, meglio se materno, affinché si nutra di quei cibi che gli consentano un normale sviluppo fisico e mentale. È raccomandabile, inoltre, recarsi dal pediatra regolarmente per riuscire a prevenire qualsiasi eventuale malattia, soprattutto durante i primi mesi di vita.

Trattamenti per la malnutrizione infantile

Il trattamento della malnutrizione infantile consiste nel reintegrare le sostanze nutritive mancanti e nel trattare i sintomi del paziente. È importante assumere proteine, carboidrati e sali minerali, oltre a vitamine e acqua. Inoltre, è necessario tenere sotto controllo l’indice di massa corporea per controllarne i miglioramenti.

Quale specialista se ne occupa?

Lo specialista che tratta la malnutrizione infantile è il pediatra o un nutrizionista specializzato nella nutrizione infantile.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies