Morbo di Dupuytren

Specializzazione di Fisioterapia

Cos’è il Morbo di Dupuytren?

Il Dupuytren o il Morbo di Dupuytren è una patologia cronica, di origine sconosciuta, che provoca la chiusura progressiva della mano.
Gradualmente, il nodulo si trasforma in un cordone che si estende fino alle dita e va a chiudere la mano. Nella fase finale della malattia, la persona colpita non può più aprire la mano, per cui ha difficoltà nel afferrare gli oggetti e anche nell’occuparsi dell’igiene della mano stessa.

Prognosi della malattia

La malattia progredisce a una velocità imprevedibile. Il trattamento chirurgico generalmente può ristabilire il movimento normale delle dita. La patologia può presentarsi di nuovo dopo l’intervento in quasi la metà dei casi nel giro di 10 anni.

Sintomi del Morbo di Dupuytren

Il primo sintomo del Morbo di Dupuytren è la comparsa di un nodulo duro (simile a un callo) nella zona delle pieghe del palmo della mano, che dà fastidio ma non fa male.
Negli stadi più avanzati della contrattura di Dupuytren si formano dei cordoni di tessuto, al di sotto della pelle del palmo, che possono estendersi fino alle dita. Man mano che questi cordoni si contraggono, le dita si avvicinano al palmo, molte volte in maniera seria.
L’anulare e il mignolo sono le dita maggiormente colpite, ma anche il pollice può essere coinvolto. Solo in rare occasioni, l’indice e il pollice vengono colpiti. Entrambe le mani sono suscettibili di soffrire della contrattura di Dupuytren, sebbene, in genere, l’una si trovi in condizioni più gravi dell’altra.
Generalmente, questa patologia progredisce lentamente negli anni.

Diagnosi per il Morbo di Dupuytren

Nella maggior parte dei casi, lo specialista ha bisogno soltanto di eseguire una visita medica, concentrandosi sull’aspetto delle mani e palpandole, per stabilire se il paziente sia affetto dal Morbo di Dupuytren.
Uno degli esercizi realizzati al fine di stabilire la diagnosi, consiste nel vedere se il paziente riesce a posizionare la mano aperta su un tavolo o su un’altra superficie piana oppure se è in grado di stendere completamente le dita.

Quali sono le cause del Morbo di Dupuytren?

La causa del Morbo di Dupuytren non si conosce, ma potrebbe essere associata a determinati fattori biochimici all’interno del tessuto colpito.
Questa patologia è maggiormente diffusa tra gli uomini con più di 40 anni e tra le persone provenienti dal Nord Europa.

Si può prevenire?

Conoscere i fattori di rischio può permettere di rilevare e trattare la patologia per tempo.
Tra i fattori che aumentano il rischio di essere affetti da questa malattia, vi sono:

  • Età: la patologia si verifica con maggior frequenza dopo i 50 anni.
  • Sesso: gli uomini hanno una maggiore probabilità di sviluppare il Morbo di Dupuytren e di soffrire di contratture più gravi, rispetto alle donne.
  • Provenienza: le persone provenienti dal Nord Europa corrono un rischio maggiore di essere affetti da questa malattia.
  • Storia familiare: la contrattura di Dupuytren molto spesso è ereditaria.
  • Consumo di tabacco e alcol: il tabagismo è associato a un rischio maggiore di essere colpiti dalla contrattura di Dupuytren, che a volte è dovuta ai cambiamenti microscopici che si verificano nei vasi sanguigni, a causa del fumo.
  • Anche il consumo di alcol è associato alla contrattura di Dupuytren.
  • Diabete: si è visto che le persone affette da diabete corrono un rischio maggiore di essere affette dalla contrattura di Dupuytren.

Trattamenti per il Morbo di Dupuytren

Dal primo momento, questo morbo può essere trattato con la fisioterapia, per ristabilire la funzionalità della mano, riacquisire forza e mobilità e per mantenere sia la pelle che le cicatrici nel miglior stato possibile.
Il trattamento del Morbo di Dupuytren può consistere nella:

  • Chirurgia: è un’opzione per le persone che sono già ad uno stadio avanzato della malattia, che hanno una funzionalità limitata della mano oppure per quelle persone in cui la malattia sta progredendo. L’obiettivo è di eliminare chirurgicamente il tessuto del palmo, colpito dal morbo.
  • Radioterapia
  • Tecnica sperimentale basata sull’utilizzo di iniezioni di proteinasi.

A quale specialista rivolgersi?

Il traumatologo si occupa della prevenzione, della diagnosi e del trattamento delle patologie e delle lesioni del sistema muscolo-scheletrico, come nel caso del Morbo di Dupuytren.
L’obiettivo del traumatologo è quello di trattare chirurgicamente e ortopedicamente le lesioni o le fratture delle ossa, dei muscoli, delle articolazioni e dei legamenti.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies