Rischio Cardiovascolare

Specializzazione di Nefrologia

Negli ultimi 10-15 anni è stato finalmente dimostrato che la malattia renale cronica è un fattore di rischio cardiovascolare altrettanto dannoso rispetto a ipercolesterolemia, diabete, pregresso infarto. Di qui la necessità di valutare accuratamente anche la funzione renale, l’albuminuria e/o la proteinuria per prevenire e rallentare la progressione sia dell’insufficienza renale avanzata sia delle malattie cardiovascolari.

Video collegati a Rischio Cardiovascolare


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies