Rx cervicale

Specializzazione di Radiologia

Che cos’è la radiografia cervicale?

La radiografia cervicale è un esame che, servendosi di raggi X in grado di attraversare il corpo umano ed imprimersi in maniera fotografica, consente di distinguere le ossa dai tessuti molli e di identificare eventuali traumi, alterazioni e processi degenerativi a carico del tratto cervicale della colonna vertebrale.

In cosa consiste?

La durata dell’esame è di circa 10 minuti e viene eseguito con il paziente in piedi su un particolare supporto. Se il paziente non si trova in condizione di poter stare in piedi, è possibile seguire la radiografia anche in posizione supina, sempre situando il tratto da esaminare in corrispondenza dell’apparecchiatura radiografica.

Perché si esegue?

Questo esame, che consente di individuare lesioni traumatiche o degenerative della colonna cervicale, viene eseguito in caso di:

La radiografia cervicale è inoltre richiesta per escludere o monitorare eventuali patologie tumorali, sia maligne che benigne, e per valutare lo stato di salute delle ossa a seguito di una frattura o di interventi chirurgici, in modo da escludere la formazione di un callo dell’osso.

Preparazione per la radiografia cervicale?

Questo esame non prevede nessun tipo di preparazione. Sarà però necessario rimuovere tutti gli oggetti di metallo che si indossano (collare, orecchini, piercing) in modo da non alterare i risultati della radiografia.

Cosa si prova durante l’esame?

La radiografia cervicale è una procedura che non provoca dolore né fastidio. Essendo un esame radiologico, è controindicato per le donne in gestazione.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies