TAC collo

Che cos'è la TAC del collo?

Una TAC (tomografia assiale computerizzata) del collo è una tecnica di imaging che viene utilizzata per visualizzare le diverse strutture anatomiche situate sul viso e sul collo. Permette di ottenere immagini radiologiche ad alta definizione per aiutare a diagnosticare e monitorare le patologie presenti nell'area.

In cosa consiste?

Una TAC del collo è una procedura indolore che si serve dell’ausilio di una macchina a raggi X, che ha la forma di un anello. Posizionato intorno al collo, offre allo specialista una visualizzazione dei tessuti molli e degli organi del collo, inclusi i muscoli, grazie alle foto scattate dal dispositivo, successivamente trasmesse ad un computer.

Perché si esegue?

Una tomografia del collo permette allo specialista di rilevare possibili segni di patologie nella gola e nelle aree vicine o per individuare le cause di un’infezione come un ascesso, la presenza di cisti, malformazioni congenite o tumori.

Inoltre, attraverso una TAC al collo è possibile individuare:

  • Noduli
  • Processi infiammatori
  • Disturbi della deglutizione
  • Alterazione vocale
  • Alterazioni tumorali delle ghiandole salivari

Preparazione per una TAC del collo

La procedura non richiede una particolare preparazione da parte del paziente. Solo nei casi in cui si utilizza il mezzo di contrasto è necessario rimanere a digiuno per circa 4-6 ore. La somministrazione di contrasto iodato endovenoso consente di definire chiaramente le diverse strutture, facilitando una diagnosi adeguata.

Inoltre, si consiglia di non indossare gioielli o altri elementi metallici sul collo. La durata totale del test è di circa 15 minuti. Il paziente deve rimanere immobile durante tutta la procedura e gli verrà chiesto di non ingoiare.

In caso di gravidanza, è importante avvisare lo specialista, poiché i raggi X sono dannosi per il feto.

Cosa si prova durante l'esame?

La procedura è innocua. Potrà essere percepito un aumento di calore in tutto il corpo per qualche minuto e sentire un gusto metallico.

Significato dei risultati anomali

Uno specialista in Radiologia esaminerà i risultati ottenuti. Questi potrebbero indicare problemi alla cavità orale, alla laringe o alla faringe e ai tessuti molli cervicali.

Grazie a questo test è possibile avere informazioni sulle strutture ossee o individuare la presenza di infezioni neoplastiche o di cisti. In questo modo lo specialista avrà la possibilità di conoscere l'estensione e l'epicentro della patologia.

Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..