Toracentesi

Che cos’è la toracentesi?

La toracentesi è una pratica medica usata ai fini diagnostici e per il trattamento delle affezioni della pleura (spazio esterno dei polmoni). La procedura prevede la foratura della parete toracica per l'estrazione di liquido e/o aria dalla cavità pleurica tramite un sottile ago di una siringa vuota o un catetere di drenaggio.

In che consiste?

Prima di eseguire una toracentesi, il paziente dovrà firmare un documento che lo informa delle finalità della procedura, dei rischi e delle modalità. La pratica della toracentesi inizia con l'anestesia nella zona della schiena dove verrà praticata la puntura pleurica. Questa puntura prevede l'inserimento dell'ago nella parte superiore della costola e raggiungerà lo spazio pleurico al fine di prelevare un campione di fluido da analizzare in laboratorio. L'aspirazione del liquido deve avvenire con accurata attenzione e in modo intermittente.

Perché si esegue? 

Normalmente l'esame viene effettuato con lo scopo di analizzare un campione di liquido in eccesso causa di versamento pleurico.

Le complicanze della sua realizzazione includono:

  • Sanguinamento dovuto alla puntura del polmone
  • Pneumotorace
  • Emotorace per danni ai vasi intercostali
  • Edema polmonare
  • Sincope vasovagale
  • Puntura della milza o del fegato

La toracentesi non prevede una preparazione, in genere viene eseguita una radiografia del torace prima e dopo il test.

Cosa si prova durante l'esame?

Durante il test si sentirà un po' di prurito al momento dell'iniezione dell'anestetico locale, e in seguito si potrà avvertire pressione o dolore nella zona interessata durante l'introduzione dell'ago nello spazio pleurico (lo spazio tra la parete toracica e il tessuto che ricopre gli organi della parete toracica). Inoltre, è importante che il paziente non tossisca e non si muova durante il procedimento, poiché ciò potrebbe provocare danni al polmone. Qualora si senta dolore al petto o difficoltà di respirazione lo si comunichi allo specialista.

Significato di risultati anomali

I risultati anormali ricavati dall'analisi del liquido pleurico possono significare la presenza di:

16-11-2023
Top Doctors

Toracentesi

Prof. Stefano Margaritora - Chirurgia Toracica

Creato il: 13-11-2012

Editato il: 16-11-2023

Editor: Antonietta Rizzotti

Che cos’è la toracentesi?

La toracentesi è una pratica medica usata ai fini diagnostici e per il trattamento delle affezioni della pleura (spazio esterno dei polmoni). La procedura prevede la foratura della parete toracica per l'estrazione di liquido e/o aria dalla cavità pleurica tramite un sottile ago di una siringa vuota o un catetere di drenaggio.

In che consiste?

Prima di eseguire una toracentesi, il paziente dovrà firmare un documento che lo informa delle finalità della procedura, dei rischi e delle modalità. La pratica della toracentesi inizia con l'anestesia nella zona della schiena dove verrà praticata la puntura pleurica. Questa puntura prevede l'inserimento dell'ago nella parte superiore della costola e raggiungerà lo spazio pleurico al fine di prelevare un campione di fluido da analizzare in laboratorio. L'aspirazione del liquido deve avvenire con accurata attenzione e in modo intermittente.

Perché si esegue? 

Normalmente l'esame viene effettuato con lo scopo di analizzare un campione di liquido in eccesso causa di versamento pleurico.

Le complicanze della sua realizzazione includono:

  • Sanguinamento dovuto alla puntura del polmone
  • Pneumotorace
  • Emotorace per danni ai vasi intercostali
  • Edema polmonare
  • Sincope vasovagale
  • Puntura della milza o del fegato

La toracentesi non prevede una preparazione, in genere viene eseguita una radiografia del torace prima e dopo il test.

Cosa si prova durante l'esame?

Durante il test si sentirà un po' di prurito al momento dell'iniezione dell'anestetico locale, e in seguito si potrà avvertire pressione o dolore nella zona interessata durante l'introduzione dell'ago nello spazio pleurico (lo spazio tra la parete toracica e il tessuto che ricopre gli organi della parete toracica). Inoltre, è importante che il paziente non tossisca e non si muova durante il procedimento, poiché ciò potrebbe provocare danni al polmone. Qualora si senta dolore al petto o difficoltà di respirazione lo si comunichi allo specialista.

Significato di risultati anomali

I risultati anormali ricavati dall'analisi del liquido pleurico possono significare la presenza di:

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.