Tumore del colon

Specializzazione di Oncologia

Che cos’è il tumore del colon?

Il tumore del colon è una neoplasia maligna che si origina dalle cellule della mucosa intestinale. La mucosa è uno strato di cellule epiteliali che riveste l’intestino, il quale si suddivide in intestino tenue e crasso. La maggior parte dei tumori del colon è dovuta ad un’evoluzione maligna di un polipo, che può essere distinto in sessile (con la base piatta) o peduncolato (con un piccolo gambo che lo collega alla parete dell’intestino). I polipi sono delle forme precancerose benigne e non tutti rischiano di diventare maligni. Esistono infatti tre tipi di polipi (iperplastici, amartomatosi e adenomatosi) ma solamente quelli adenomatosi si possono trasformare in neoplasia maligna. I tipi di tumore al colon possono prendere il nome di adenocarcinoma, adenocarcinoma mucinoso, adenocarcinoma a cellule ad anello con castone e carcinoma, a seconda delle caratteristiche del tessuto della mucosa intestinale. Inoltre possono manifestarsi come noduli, ulcere della mucosa o polipi.

Sintomi del tumore del colon

Il tumore del colon si può manifestare nel sigma e nel retto ed è solitamente asintomatico. In rari casi i polipi possono provocare perdite di sangue rilevabile con l’analisi per la ricerca di sangue occulto. Essendo una neoplasia asintomatica, al momento della diagnosi molti pazienti presentano metastasi al fegato.

Quali sono le cause del tumore del colon?

Le possibile cause che favoriscono l’origine di un tumore al colon sono legate a diversi fattori:

  • Alimentazione: una dieta ricca di grassi e povera di fibre è stata spesso associata a tumori intestinali
  • Fattori genetici: esistono malattie che favoriscono la formazione di tumori al colon, alcune tra queste sono la poliposi adenomatosa ereditaria e la carcinosi ereditaria. Avere un familiare che ha sofferto di queste malattie rende una persona predisposta ad essere colpita da un tumore intestinale
  • Fattori non ereditari: i tumori intestinali colpiscono prevalentemente soggetti tra i 60 e i 64 anni. Malattie infiammatorie come il morbo di Crohn o la rettocolite ulcerosa possono avere un ruolo rilevante come anche una storia clinica passata di polipi del colon.

Si può prevenire?

Per prevenire questa neoplasia è consigliato che i soggetti che hanno una storia familiare di tumore del colon seguano una dieta povera di grassi e ricca di fibre e frutta. Inoltre, soprattutto dopo aver superato i 50 anni d’età, è raccomandato eseguire periodicamente un esame di esplorazione rettale e la ricerca di sangue occulto nelle feci.

In cosa consiste il trattamento?

È possibile trattare il tumore del colon con la chirurgia: a seconda della posizione del tumore si può eseguire un intervento parziale o totale del tratto di intestino o del retto colpito. Rispetto al passato, oggigiorno questo intervento è molto più conservativo: solamente in casi ad alto rischio ed in pazienti anziani viene effettuata la stomia, cioè l’apertura dell’intestino sulla parete addominale con creazione di un ano artificiale. In caso di malattia metastatica verrà eseguito anche un intervento per rimuovere le lesioni dal fegato. Inoltre, la terapia chemioterapica è fondamentale sia nel caso di tumore operabile che non operabile in quanto riduce il rischio di ricaduta.

Video collegati a Tumore del colon


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies