Disfunzione erettile: diagnosi e trattamenti

Autore: Top Doctors®
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

In Europa, circa il 20% degli uomini sotto i 40 anni soffre di disfunzione erettile, cioè l’incapacità parziale o totale di mantenere un’erezione sufficientemente rigida da permettere di iniziare e terminare un rapporto sessuale. I maggiori esperti in andrologia ci parlano di questo disturbo e di come curarlo.

Si tratta di una situazione molto comune, che colpisce uomini di tutte le età. Purtroppo, questa condizione è sempre più frequente: si stima che più del 60% degli uomini che hanno superato i 50 anni si ritrovano a visitare lo specialista per un qualche disturbo di erezione.

Tuttavia, una percentuale molto elevata di pazienti riesce a recuperare una corretta attività sessuale grazie ai moltissimi trattamenti esistenti nell’attualità.

Cause

Le cause scatenanti possono essere moltissime. Nell’antichità, si credeva che fosse un problema legato all’età o semplicemente un disturbo psicologico. Oggi come oggi invece, essendo note le funzioni fisiologiche del pene, esistono innumerevoli studi sulle disfunzioni erettili.

Il pene è un organo pieno di vasi sanguigni e, per questo motivo, tutte le malattie che riguardano i vasi sanguigni del corpo riguarderanno automaticamente anche la salute del pene. Infatti, è prassi fare un’analisi accurata del paziente che soffre di disfunzione erettile: infatti, questa patologia, potrebbe rappresentare semplicemente un campanello d’allarme per altre gravi disturbi quali il diabete, l’ipertensione arteriale o l’arteriosclerosi.

 

Diagnosi

La disfunzione erettile non colpisce solo dal punto di vista sessuale: è molto importante il lato psicologico.

Infatti, alcuni pazienti pensano di essere costretti a convivere con questo disturbo perché non esistono rimedi. Al contrario, le soluzioni esistono e sono effettive.

Decidere di andare al medico è una scelta molto intelligente: non solo significa prendersi cura di se stessi, ma ha anche una funzione preventiva. Inoltre, è stato ampiamente dimostrato che le persone che riescono a guarire da questa disfunzione vivono più felici ed hanno più facilità a relazionarsi con gli altri.

Tenendo in conto la altissima frequenza di questa condizione e la stretta relazione che ha con altri tipi di patologie, qualsiasi medico specialista dovrebbe essere in grado di fare una diagnosi corretta e consigliare il paziente sul da farsi. Lo specialista più indicato è sicuramente l’andrologo. Oggigiorno esistono metodi specifici per diagnosticare e trattare nella maniera migliore questa disfunzione.

Trattamento

I trattamenti devono essere mirati e personalizzati: non tutti i trattamenti esistenti sono effettivi allo stesso modo. Senza dubbio, una percentuale molto elevata di pazienti riesce a recuperare totalmente le redini della sua vita sessuale grazie ai trattamenti esistenti attualmente.

Le alternative sono molte e variano a seconda del caso del paziente.

La scienza ha fatto passi da gigante nel trattamento di questa patologia, sia dal punto di vista farmaceutico che da quello psicologico. Da un lato, l’industria farmaceutica continua con il suo lavoro di ricerca, produzione e commercializzazione di medicinali sicuri per il paziente, diminuendo così i rischi ed aumentando l’efficacia, sia nel controllo delle patologie prodotte dalla disfunzione erettile (disturbi di metabolismo, deficit ormonali, diabete, ipertensione etc.) sia nel controllo diretto della qualità dell’erezione del paziente dopo aver assunto i farmaci, diluiti o applicati direttamente sul pene.

Chirugia

Esistono molti strumenti tecnologici studiati per la cura ed il trattamento di questa disfunzione.

Ad esempio, esiste il VACUUM DEVICE, uno strumento in grado di sostituire il meccanismo di inturgidimento del pene grazie all’afflusso di sangue. Si tratta di dispositivi all’avanguardia, sicuri e facili da usare.

Poi esistono gli impianti di protesi di pene applicabili con chirurgia micro invasiva, che permettono una recuperazione rapida e un’erezione molto naturale.

Per tutti questi motivi, è consigliabile a chi soffre di una qualche disfunzione sessuale o erettile di rivolgersi ad uno specialista senza paure, ma con la speranza di migliorare nella qualità di vita.  

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Andrologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies