Ossigeno-Ozonoterapia: un alleato del sistema immunitario!

Autore: Dott. Claudio Tavera
Pubblicato: | Aggiornato: 09/02/2022
Editor: Marta Buonomano

In che modo l’ossigeno-ozonoterapia può aiutare il nostro sistema immunitario? Risponde il nostro esperto in Medicina dello Sport

Ozono: cos’è e a cosa serve?

L’ozono è un gas incolore, dal caratteristico odore pungente, che protegge la terra dai raggi solari UV-B. È composto da tre atomi di ossigeno e la sua particolarità è che uno di questi atomi tende a staccarsi e ad interagire con altre sostanze. Per questo motivo l’ozono può essere utile in diversi ambiti, ad esempio per sbiancare e disinfettare le acque, igienizzare le piscine o, in medicina, per sterilizzare la strumentazione chirurgica. Inoltre, è un gas battericida e fungicida, antinfiammatorio e antidolorifico, in grado di “inattivare” i virus.

Secondo le ultime notizie, l’Ossigeno-Ozonoterapia potrebbe aiutarci nella lotta contro il COVID-19. Dott. Tavera, cosa può dirci in merito?

dottore e pazienteI benefici dell’Ossigeno-Ozonoterapia sistemica sulla risposta immunitaria dell’organismo sono noti e documentati a livello scientifico da diversi anni. L’attuale emergenza sanitaria ha reso possibile l’applicazione di questa procedura antinfiammatoria non solo in caso di pazienti con grave insufficienza respiratoria causata dalla forte infiammazione del virus, ma anche nelle fasi iniziali della malattia.

Cosa prevede la procedura?

Durante la procedura, che dura circa 20-30 minuti, viene prelevato del sangue (200 ml) dal paziente e miscelato delicatamente per pochi minuti con un determinato volume di ozono e ossigeno. In seguito, il sangue viene iniettato lentamente nel paziente. È importante precisare che l’Ossigeno-Ozonoterapia non rappresenta assolutamente una pratica trasfusionale.

Ossigeno-Ozonoterapia: un alleato del nostro sistema immunitario?

Il meccanismo di questa pratica non è lo stesso di un vaccino, ma aiuta a rendere più forte la nostra reazione di difesa in caso di “attacco” da parte di virus, funghi o batteri. D’altra parte, bisogna precisare che la funzione germicida (antivirale) dell’ozono è applicabile solo per la sanificazione degli ambienti chiusi.

Può aiutarci nella prevenzione durante la fase 2 o una volta superato il Coronavirus?

Decisamente sì. Il rafforzamento della risposta immunitaria rappresenta solamente uno dei benefici che l’Ossigeno-Ozonoterapia può avere sul nostro organismo. Per citarne alcuni, questa procedura possiede un’azione antiossidante contro i radicali liberi, antinfiammatoria e favorisce il trasporto di ossigeno ed il suo assorbimento negli organi e nei tessuti. Tutto ciò consente al nostro organismo di ottenere energia e raggiungere uno stato di benessere generale.

È una terapia adatta a tutti i pazienti?

Questo trattamento di prevenzione e potenziamento delle nostre funzioni fisiologiche può essere eseguito sia in pazienti giovani che anziani e rappresenta uno dei pilastri della medicina potenziativa, una branca recentemente introdotta in Italia di cui mi occupo personalmente. La medicina potenziativa ha infatti lo scopo di migliorare le prestazioni mentali e fisiche, nonché di ritardare il più possibile l’insorgenza di patologie dovute all’invecchiamento.

Dott. Claudio Tavera
Medicina dello sport

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.